Poesie scelte da Scrivere.info

Il Poeta

Azar Rudif

Ribellione

Disciolgo pensieri
in versi acidi
di rime afone
d'incompresi sensi
ad una genia sorda

e sorvolo radente
invernale sentiero
di gialle foglie
in rosso tramonto
come falco

Azar Rudif | Poesia pubblicata il 18/03/09 | 3372 letture| 3 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Azar Rudif
 
 

Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.

3 commenti a questa poesia:
«e l'artista inizia la creazione. il poeta sistema i suoi colori e poi spennella per il meraviglioso dipinto che ha di fronte.
ma il vero potere del poeta è quello di usare quel dipinto come specchio per smascherare sentimenti emozioni ingiustizie.
qui è la ribellione che vien spennelata in forme morbide e in versi che trafiggono.
sono pochi versi ma sono pieni zeppi di immagini e antitesi, di metafore e sensazioni.
è stupenda... ci ribelliamo noi con i nostri pensieri ma nessuno ci ascolta, rime sono afone e chi ci ascolta è sordo. allora sfideremo l'inverno e persino il tramonto rosso (mi viene in mente il sangue).
e lo si farà coraggiosi come un falco.

è veramente bellissima questa poesia.»
Giorgia Spurio

«Mettiamo nei versi tutto il nostro sentire, le vibrazioni del nostro cuore e della nostra anima, ma spesso raccogliamo soltanto foglie rosse spazzate dal vento in un rosso tramonto. Stupendamente intensa. Letta con grande emozione. Superlativa.»
Cuccu Anna Maria

   «il poeta appare descritto in questi versi come ultimo baluardo di speranza, eppure inascoltato (genia sorda) al quale non resta che sorvolare i cieli dei suoi sogni spenti (inverno).
posso permettermi un appunto che vuole essere costruttivo e non distruttivo? io leggo questa poesia che poteva sciversi nella metà delle parole e anche meno... era proprio necessario accostare un aggettivo accanto ad ogni sostantivo? trovo che la poesia ne risulti appesantita e che nemmeno renda magnificamente l'dea, come qualcuno ha detto. A mio parere avresti potuto caratterizzare il tuo scritto in maniera differente e più fluida, ma anche più incisiva, più tagliente.»
Zima


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Azar Rudif ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 23 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Il Poeta (18/03/09)

L'ultima poesia pubblicata:
 Cosa rimane (18/06/15)

Una proposta:
 Tra i sentieri celati (09/05/15)

La poesia più letta:
 La Gotica Silente (29/04/09, 4709 letture)

  


Azar Rudif

Azar Rudif

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Azar Rudif Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2020 Scrivere.info