Poesie scelte da Scrivere.info

Immortalità

Guevara

Morte

Vecchia puttana di nero vestita,
tu donna del buio
femmina adultera
mai fedele ad uno,
tu che corteggi tutti
e che a tutti
generosamente ti concedi,
ti prego:
quando nel tuo mantello
vorrai avvolgermi,
quando l'agognato amplesso
pretenderai,
lascia i miei occhi scoperti
fammi guardare indietro
un'ultima volta la mia scia
...le mie figlie.
Permettimi di scrutare
ancora nei loro volti
di carpire la luce,
quella che è fonte
di libertà di pensiero,
di pregiudizi.
Se in loro, in fondo,
io mi riconoscerò,
sarò meno triste,
tutto non andrà perduto
ed io continuerò a vivere,
in loro
-nello stesso spirito-

Guevara | Poesia pubblicata il 01/05/08 | 5717 letture| 4 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Guevara
 
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

4 commenti a questa poesia:
«molto significativa, molto molto apprezzata, scusami se approfitti ma devo dirti che nelle mie poesie sono ispirata da quello che sento, non mi rifaccio a canzoni od altro, questo lo dico solo per farmi conoscere meglio da te, scrivi benissimo, ti ammiro,»
mollimra

«Che bell'immagine la richiesta di avere gli occhi aperti, quindi una mente ancora lucida per andarsente con, negli stessi occhi il viso delle figlie.
Molto bella e davvero piaciuta.»


   «Indipendentemente dal prosa o poesia dici cose che io, da genitore, condivido... vorrei in punto di morte anche io vedere la mia stessa furia di combattente negli occhi dei miei due figli... condivido anche le offese perché la morte non è mai bella anche se a volte è liberatrice...»
Fippo2

«c'è poesia e poesia, c'è poeta e poeta, c'è lettore e lettore. e a distinguerli non è una questione di bravura o meno, ma di anima. Ci sono anime che si intendono e si intrecciano, anime che si parlano con un modo di fare poesia, e anime che questa lingua non la capiscono. Io leggendo i tuoi versi, pensavo che sarebbe stato bello se fosse stato mio padre a scrivermela, e il tuo messaggio dà voce ai pensieri di tutti i genitori che non vogliono più che dare uno scacco alla morte, puttana o dolce che sia, attraverso la vita dei propri figli.»
RisaDiTali


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Guevara ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 9 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Immortalità (01/05/08)

L'ultima poesia pubblicata:
 Mi manchi (05/02/09)

Una proposta:
 L'oste (27/12/08)

La poesia più letta:
 Immortalità (01/05/08, 5717 letture)

  


Guevara

Guevara

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Guevara Leggi la biografia di questo autore!

Ha pubblicato…

Foto di gruppo con poesia
Autori Vari
Un ritratto degli autori del sito attraverso le loro poesie
Pagine: 200 - Anno: 2009
ISBN: 978-88-6096-494-6




Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2019 Scrivere.info