Poesie scelte da Scrivere.info

Vita meravigliosa

Augusto Cervo

Introspezione

La vita mia che scorre come un lampo,
veloce in un baleno,
da giovane son vecchio e ora m’accorgo
d’un cielo avvelenato e non sereno
e corro a perdifiato in mezzo al campo,
di lato intanto porgo

la mente che ritorna a quel sobborgo,

di me triste fanciullo insofferente,
perso nei bei pensieri,
volavano nell’aria volentieri,
fugaci nel mio mondo assai accogliente,
dove al richiamo rimanevo assente.
Rimpiango quei ricordi
ed ora che analizzo la mia vita,
nel mondo dei bagordi,
la storia degli umani par finita.

Ma esiste la speranza della fede,
pregare ad un sol Dio,
aver fiducia, creder nel futuro
fatto di luce immensa e non oscuro,
sperduto nel mio oblio,

odo voci di donne, e poi un brusio,

il suo bel viso luce mi riflette,
spighe dorate a maggio,
vita meravigliosa in alte vette,
sei vera e non miraggio.

Augusto Cervo | Poesia pubblicata il 03/11/18 | 1077 letture| 2 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Augusto CervoPrecedente di Augusto Cervo >>
 

Nota dell'autore:

«Metro: Canzone»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

2 commenti a questa poesia:
«... " da giovane son vecchio e ora m’accorgo "
Il fulcro della poesia per come la percepisco io sta qui
in questo verso.
Quando si è giovani, adolescenti, non si vede l’ora di crescere
e tutto quello che di bello e buono ci circonda, a malapena ce ne rendiamo conto
più avanti nel tempo, quando ciò che abbiamo amato o, quello che ci circondava
lentamente sfugge, muta e cambia ... consideriamo il grande valore che aveva.
Ed ecco allora che un viso amato ci ricorda l’oro del grano
il profumo della terra ancora sana e pura, i valori genuini che oggi si stanno perdendo:
Miraggio della felicità che vissuta, spesso non viene riconosciuta.
Splendida e profonda introspezione!»
Patrizia Ensoli

   «La vita è bella è il titolo di un famoso film.
Il tempo ci sfugge dalle mani, scivola velocemente come sabbia tra le dita... sembra ieri che si giocava in un cortile e ci si ritrova con i capelli grigi. Sono molte le peripezie che si devono superare ma se si ha nel cuore la speranza della fede tutto può risultare più facile. È poesia che fa riflettere, che fa sperare in un futuro migliore. Gli ultimi due versi sono stupendi. Lirica che ho apprezzato per contenuto e forma.»
Sara Acireale


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Augusto Cervo ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 9 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Fine estate (12/09/17)

L'ultima poesia pubblicata:
 Con lei per sempre (17/11/18)

Una proposta:
 Bomba d’acqua (24/08/18)

La poesia più letta:
 Marcella (26/10/17, 1381 letture)

  


Augusto Cervo

Augusto Cervo

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Augusto Cervo Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2019 Scrivere.info