Nuovi autori:

Archivio poesie:

Gli autori:

Poesie scelte da Scrivere.info

Ci fecero piangere e odiare parlando d'amore

Patrizia Ensoli

Introspezione

Una spina sul cuore
un piccolo buco nel centro.
E dire che la rosa più rossa conquista
la porzione d'olfatto e, la vista.
Una spina, poi vita
fresca brillante. Goccia di sangue in questo oceano selvaggio.

Una gara d'amore sotto/sopra.
Così noi: strani piedi e narcisi. Volgari semi
in un giardino di terra.

Impazienti. Derisi dal nostro stesso destino
si combatte e si gioca tra gli acciacchi, i cecchini.
Mangiando e bevendo. Coricati in nessuno. Tante illusioni.

Eppure manca ancora qualcosa
a questo ignoto dolore. Un canto sbranato. Verso l'interno.

Patrizia Ensoli | Poesia pubblicata il 27/04/17 | 298 letture| 3 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Patrizia EnsoliPrecedente di Patrizia Ensoli >>
 
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

3 commenti a questa poesia:
«Un testo che si adatta a tutti noi... perché le vie della poesia sono tante, uguali e diverse.
Una prova particolare e bellissima... su questo non ci sono dubbi.»
Pagu

«La storia dell'essere umano è fatta di contraddizioni. Noi stessi, ogni giorno, viviamo questo strano miscuglio di opposti che è la vita: in un mondo che è nostro e non ci appartiene, dentro una pelle che ci aderisce e che, tuttavia, non possiamo mai dire di conoscere. Eppure, questo circolo così dolorosamente reale resta incompiuto: manca la consapevolezza, quel "canto sbranato" che potrebbe condurci al profondo di noi stessi.
Bellissima.»
Donatella Pezzino

   «Cosa ci presenta la vita è sempre una sorpresa a volte inaspettata, a gara con il destino. Un percorso fatto di rami intricati, intrecciati in un albero di gemme fresche e foglie cadute, spoglio e nudo... Bello l'accostamento con la rosa. E' quel fiore odoroso che se non lo sfiori delicatamente ti fa sanguinare... Introspezione sofferta. Versi che scatenano quel "canto sbranato" di disperazione. Ricercate le parole nel colore scialbo della vita... in questo momento particolare credo... Complimenti!»
Mariasilvia


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Patrizia Ensoli ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 60 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Rinascita (02/03/11)

L'ultima poesia pubblicata:
 Parole al tempo (08/06/17)

Una proposta:
 Ci fecero piangere e odiare parlando d'amore (27/04/17)

La poesia più letta:
 Il canto del fuoco (17/06/12, 5431 letture)

  


Patrizia Ensoli

Patrizia Ensoli

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Patrizia Ensoli Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2017 Scrivere.info