Poesie scelte da Scrivere.info

C’è una speranza

Patrizia Cosenza

Introspezione

Mi spoglio di silenzi
e compongo nella mia mente
prima con i pensieri

poi con la penna scorro
formando scarabocchi
forme astratte geometriche
vibrazioni di chiari e scuri

poi si addormentano i pensieri
vagano in rotta opposta
giro e rigiro il foglio
ormai sgualcito

le parole sono lì, tutte confuse
la congettura c’è ma non si esprime
oggi proprio non riesco
a scrivere di sentimento o di tormento

ma una speranza
piccola si muove nel cuore
oggi sto come in primavera sugli alberi
le gemme.

Patrizia Cosenza | Poesia pubblicata il 29/03/17 | 201 letture| 3 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Patrizia CosenzaPrecedente di Patrizia Cosenza >>
 

Nota dell'autore:

«Capita certe volte di non poter scrivere perché un dolore profondo impedisce …... ma immaginiamo di andare avanti e trasformarci in una gemma piccola gemma debole, poi chissà se vivrà se avrà la forza di crescere e svilupparsi in qualcosa di meraviglioso … ecco io mi sento cosi.»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

3 commenti a questa poesia:
«Sì...capitano momenti come quelli ben descritti dalla sensibile Autrice... capitano e si deve accettare ... ma la forza per reagire è dentro noi... una speranza riuscirà ad allontanare la tristezza e la malinconia che tengono in pugno il dolore... immaginare di andare avanti e trasformarci in una piccola gemma che riuscirà a crescere per trasformarsi in qualcosa di meraviglioso... la nota è molto bella così come i versi della poesia... complimenti»
Giacomo Scimonelli

«Ho apprezzato questa composizione poetica, in cui l'autrice confessa che, quando ha disagi fisici o morali, riesce soltanto a scarabocchiare il foglio, nell'attesa che le giunga una (sul momento improbabile) vena poetica. Ma fa bene a non disperare, perché, prima o poi, essa arriverà. Si tratta di elaborare il disagio, il dolore (come si fa con il lutto), di non tentare di dargli subito voce, perché si correrebbe il serio rischio di fare un semplice sfogo, di cercare una banale commiserazione, senza comporre una (sia pur modesta) opera letteraria. (Chissà perché a me - sia detto per inciso -, quando mi trovo in quelle condizioni, capita talvolta di scrivere qualche poesia comica...)»
Antonio Terracciano

   «Un'analisi amara... che prende in considerazione la propria esperienza w sempre prendere il sopravvento... poi quel raggio di speranza donata da quella gemma che testimonia la speranza.»
zani carlo


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Patrizia Cosenza ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 10 poesie

La prima poesia pubblicata:
 A testa china (28/10/14)

L'ultima poesia pubblicata:
 Questione d’abitudine (31/05/17)

Una proposta:
 C’è una speranza (29/03/17)

La poesia più letta:
 Echi di respiri (19/09/16, 2059 letture)

  


Patrizia Cosenza

Patrizia Cosenza

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Patrizia Cosenza Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2018 Scrivere.info