Poesie scelte da Scrivere.info

Solitudini

alias Marina Pacifici

Introspezione

Volge la sera
ed il giorno svanisce
in ombre d'inquietudine
tra il filo spinato quotidiano
di un dolore carsico che dilaga in piena
e sommerge il cuore in solitudini abissali.

Versi liberi nel soffio di poesia
il respiro di una tregua
nella luce dell'amore
quando la vita ferisce ed assidera
sulla scia di un sogno alla deriva
nelle tenebre invernali.

alias Marina Pacifici | Poesia pubblicata il 10/03/17 | 436 letture| 1 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di alias Marina PacificiPrecedente di alias Marina Pacifici >>
 
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

1 commenti a questa poesia:
«Nella solitudine della sera, ognuno riassume in sé le ombre del giorno, “il filo spinato quotidiano”, il dolore che erode gli abissi del nostro intimo. E c’è il respiro di una tregua nel soffio poetico dell’amore anche quando “la vita ferisce ed assidera”.»
poeta per te zaza

  
Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
alias Marina Pacifici ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 17 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Sussurra al mio cuore (11/01/11)

L'ultima poesia pubblicata:
 Il sapore segreto della nostalgia (10/10/17)

Una proposta:
 Solitudini (10/03/17)

La poesia più letta:
 Eccoti (30/01/11, 4352 letture)

  


alias Marina Pacifici

alias Marina Pacifici

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

alias Marina Pacifici Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2017 Scrivere.info