Poesie scelte da Scrivere.info

Trapani 1 Fiorentina 0 (ovvero il primato sulle origini del volgo)

Sabrina Balbinetti

Dialettali

Dante Alighieri:
Nel mezzo del cammin de “La Commedia”,
m’accorsi ch’el latin l’era fottuto.
Lo stolto, spesso, a questo non remedia...
lo colto è scaltro ... e anche molto astuto!

Venni a saper che ‘n terra di Sicilia,
presso la corte di Re Federico,
un abile giullar, spesso concilia,
rozzezza e poesia dal gusto antico.

Così, tal Ciullo D’Alcamo, lo nome,
con arte et astutia ciarlatana
e immensa boria ardita, egli propone,
la Rosa Aulentissima sovrana.

Ma quale onta! Ahimè! Quale vergogna
che tale Volgo ebbe l’intuizione!
Meriterebbe sì, oltre la gogna,
del muscolo linguale resezione!

Sicuro, lo giullar, ebbe natali
et nobili radici ne le vene.
Preso che fu a piantar dentro Pitali
rosa odorosa per occulta speme.

Io, Dante, Sommo, altissimo poeta
non posse rinunciar a tal primato.
Driblando lo giullar, con gesto atleta,
Divinamente ho steso lo trattato!”

Ciullo D’Alcamo:
Beddi signuri vi vogghiu spiecari,
lu fattu de la Rosa Prufumata.
La fimmina che volli conquistari
che da u barcuni stava affacciata.

“Acchiana, shuri beddo dilicato,
vulissi viriri chiddi occhi ranni...
- ci dissi a idda russu e accaluratu-
(e già me la ‘nzunnai senza mutanni!)

Idda si fici scantu du parrari
e dissi: “Un vastasu a murritiari
avanti a l’occhi fattilo livari
ca sugnu onesta e... vogghiu l’artari!”

Chiddu ca ci cuntai pi là cuvvinciri
è pirsuasioni dd’u màsculu latinu,
dusari li paroli e li suspiri
pi spiari a la fimmina la manu!

Lu fattu stranu è... che inzinu DANTE
pigghiò pinzero finu a rusicari.
Iddu unn’era chiù u cumannante...
avìa pirduto fama nu parrari!

Dantuzzo miu, ariri, un ti siddiari,
puru lu vastasu havi u cori.
Nun sulu scimmiuttari, ma macari,
capaci di pinzèri e di paroli

Aviti a sapiri perdiri, Dantuzzo!
Abbasta lamintàrisi! U primatu,
spetta a mia, caro cumparuzzo.
E u Tuscanu nesciri sciancatu!!

‘O ponti cà a nuathri ci servia,
putia essiri, chiddhu ddu parrari.
Mìzzica, Dante miu ...che camurria
passari u tempu sempri a sciarriari!!

Sabrina Balbinetti | Poesia pubblicata il 18/01/17 | 443 letture

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Sabrina BalbinettiPrecedente di Sabrina Balbinetti >>
 

Nota dell'autore:

«Trapani- Fiorentina 1- 0 (Ovvero il primato sulle origini della lingua italiana)»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Sabrina Balbinetti ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 35 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Ti ho perso (07/12/07)

L'ultima poesia pubblicata:
 Er bruco e la farfalla (17/08/17)

Una proposta:
 Li giganti de Cuzco (08/07/17)

La poesia più letta:
 Ma che ciavrà trovato ‘n quella la! (20/06/10, 7585 letture)

  


Sabrina Balbinetti

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha pubblicato…

Tibet
Autori Vari
«E’ con grande gioia che leggo questo bellissimo libro, che contiene parole che illustrano le caratteristiche e la bellezza della cultura e della religione Tibetana, dello splendido paesaggio del “tetto del mondo”. Le poesie contenute in questo libro dimostrano sintonia con il puro, amorevole e semplice cuore del popolo Tibetano. Apprezzo moltissimo l’amore e l’affetto degli autori di queste poesie verso le tradizioni del Tibet e verso la sua eredità spirituale.
Agli autori di queste poesie va il mio ringraziamento e le mie preghiere, ma anche a tutti coloro che le leggeranno!»
Lama Geshe Gedun Tharchin
Il ricavato della vendita di questo libro sarà dedicato al beneficio dei monaci e dei rifugiati tibetani

Pagine: 59 - Anno: 2008
ISBN:


Foto di gruppo con poesia
Autori Vari
Un ritratto degli autori del sito attraverso le loro poesie
Pagine: 200 - Anno: 2009
ISBN: 978-88-6096-494-6


Festa delle Donne 2010
Autori Vari
Poesie per la Festa delle Donne. Il lato femminile della poesia
Pagine: 107 - Anno: 2010
ISBN:


Le notti del poeta
Autori Vari
Le poesie che hanno partecipato al Premio di Poesia Scrivere 2009, con tutte le opere partecipanti ed i vincitori
Pagine: - Anno: 2010
ISBN: 978-88-6096-621-6




Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2018 Scrivere.info