Poesie scelte da Scrivere.info

Polvere di sguardi

Rosanna Peruzzi

Acrostici

Urla il pianto...
Oppressa hai la pietà
Misericordia non conosci
Odio razziale prevale...

Dentro nutri un diavolo
Estirpi radici vive
Laceri anime atterrite

Malvagità è il tuo nome!
Insana crudeltà esulta
Odore di morte trasale...

Tremano corpi
Esalando l'ultimo respiro
Mentre la nebbia si alza...
Polvere di gelidi sguardi
Oltrepassano assassinato cielo

Rosanna Peruzzi | Poesia pubblicata il 13/10/16 | 923 letture| 7 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Rosanna PeruzziPrecedente di Rosanna Peruzzi >>
 

Nota dell'autore:

«"Sei ancora quello della pietra e della fionda, uomo del mio tempo" questi versi sono tratti da una poesia di Salvatore Quasimodo, dove non solo descrive perfettamente la mente e comportamento umano durante la seconda guerra mondiale e lo sterminio degli ebrei, e quindi fatti a lui contemporanei, ma analizza il comportamento umano dalla genesi, dal primo omicidio che l'uomo ha compiuto, invitando a condannare, allontanandosi da simili pensieri che hanno portato solo odio e morte.»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.


7 commenti a questa poesia:
«L'odio e la malvagità hanno radici profonde difficile da estirpare. Come esiste la morte quale conseguenza della vita, la malvagità è la conseguenza di chi non riesce a essere un discepolo della bontà. La poetessa tratta una tematica forte, importante e la bellissima nota dona profondità al discorso. Ottimo lavoro.»
Pagu

«Versi che si immergono in una riflessione sull'odio razziale che persiste nel tempo anche odierno, il passato non ha insegnato molto visto che la malvagità dell'uomo continua a mietere vittime!»
Lina Sirianni

«la miseria umana porterà l'uomo all'autodistruzione? Sembra di si a osservare questi nostri tempi, eppure c'è sempre qualcosa che alla fine del baratro fa risalire le sorti dell'umanità. Sembra essere una cosa ciclica, l'uomo per rinsavire ha bisogno di toccare il fondo, sempre, ciclicamente. Brava l'autrice ad analizzare questi nostri tempi e a scrivere questi versi così forti e chiari.»
Merlino

«Primitività, malignità ed edonismo... tempi d'oggi in cui campeggia un sopravvivere generale, senza valori, senza mete morali eredi di un passato non messo a frutto per un futuro che non esiste. Tanto riflessivo quanto fluido e lirico questo acrostico. Compliementi»
Luciano Capaldo

   «La malvagità è nata con l'essere umano e mai potrà essere annientata... ha sempre generato eventi bellici e morte ... l'interrogativo sta proprio nella nostra impotenza di fronte alle crudeltà, che anche oggigiorno sono visibili ai nostri occhi. Un pregevole acrostico che è una riflessione sostenuta dall'articolata e puntuale nota ...Versi carichi di pathos e di generosa espansione lirica ...il mio plauso alla Poetessa!»
Anna Di Principe

«Un acrostico "Uomo del mio tempo" che certamente fa rabbrividire per quello che è successo in tempi non lontani, come bene mette in risalto la brava Autrice, ma deve far riflettere e rabbrividire anche noi tutti al presente per quello che ogni giorno purtroppo si sente e si vede.»
Alberto De Matteis

«Lo spirito omicida dell'uomo vive da sempre dai tempi di Caino per arrivare attraverso l'ultima guerra mondiale ai nostri giorni... Anche oggi uomini malvagi danno vita a guerre assurde continuando a far vivere gli orrori del passato. Vittime innocenti di un odio razziale senza confini... Malvagità e crudeltà vivono nell'essere umano che non si ferma nemmeno davanti bambini e donne incolpevoli... L'uomo moderno si macchia di omicidi terribili e la denuncia a suo tempo del Poeta S. Quasimodo è ancora valida... complimenti all'Autrice per la sua riflessione e denuncia ben verseggiata in un Acrostico da brividi...»
Giacomo Scimonelli


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Rosanna Peruzzi ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 19 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Due ali per volare (20/08/12)

L'ultima poesia pubblicata:
 Soffio di vita (05/10/17)

Una proposta:
 Macerie di stelle (17/09/16)

La poesia più letta:
 Due ali per volare (20/08/12, 4719 letture)

  


Rosanna Peruzzi

Rosanna Peruzzi

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha un blog…

Leggi il blog personale di questo autore!

Ha una biografia…

Rosanna Peruzzi Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2017 Scrivere.info