Poesie scelte da Scrivere.info

Il senso dell'infinito

ex Lorenzo Crocetti

Riflessioni

Un passo dietro l'altro in polverosa
strada cinta di verde su in collina
che ogni istante si fa più faticosa
sotto un sole d'estate stamattina.

Mi fermo e intanto il corpo si riposa
respirando quell'aria pura e fina
e lo sguardo all'istante poi si posa
sulla distesa attorno sopraffina.

Vedo valli e montagne silenziose,
là solitario sento un'armonia
che mi concilia in animo le cose

e l'infinito che la sorte ascose
quasi l'afferro come cosa mia.
Ma è un'illusione... già mi sfugge via.

ex Lorenzo Crocetti | Poesia pubblicata il 16/06/16 | 839 letture| 5 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di ex Lorenzo CrocettiPrecedente di ex Lorenzo Crocetti >>
 

Nota dell'autore:

«Sonetto con schema ABAB, ABAB, CDC, CDD»

 

Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.

5 commenti a questa poesia:
«Raffinato e profondo sonetto sul sentimento di comunione fra il Poeta e l'armonia della Natura. Una lunga passeggiata fra i colli di Toscana fa scaturire un legame di simbiosi fra l'Autore ed il creato.
E proprio quando sembra d'aver sfiorato il senso d'infinito, esso fugge via.
Meritato posto d'onore nel palco di Rime scelte.»
alias Marina Pacifici

«Per il sommo poeta " era un naufragare dolcissimo" in quello spaziotempo infinito. Quì vi leggo un desiderio di volerlo delimitare e l'amara consapevolezza che lo stesso sfugge. Magnifico e armonioso sonetto.»
Anna62

«L'animo gode ameno quanto il Passo
montano, donde ei mira, esteso, ovunque;
la Pace e le finalità in esso, dunque,
diffondansi nei cor, dall'alto al basso.»
Vaibhava das Vito Parisi

   «bravo Lorenzo mi è molto piaciuta per l'immediatezza con cui parli del silenzio delle montagne e il fascino della vallata... Ci riporti al pensiero di Leopardi, stupenda, il mio elogio.»
emiliapoesie39

«Il senso dell’infinito è “un senso” . Chiudiamo gli occhi e lo sentiamo, l’ascoltiamo, l’assaporiamo, lo tocchiamo, in un istante, quel breve istante in cui abbiamo la percezione, appunto, dell’infinito. Subito dopo ci accorgiamo che è illusione. Come possiamo noi, nella nostra finitezza, abbracciare l’immenso? E’ impossibile. Ma forse, dentro di noi, abbiamo una porzione d’infinito... se siamo capaci di una simile percezione!
Posso definire il sonetto del Poeta, ispirato ad un tema a me assai caro, così: Impeccabile.»
Rosetta Sacchi


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
ex Lorenzo Crocetti ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 9 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Preghiera per un bambino ammalato (11/04/14)

L'ultima poesia pubblicata:
 Terra toscana (31/01/18)

Una proposta:
 Sonetto senza ...sale! (20/03/17)

La poesia più letta:
 Il roseto (25/01/15, 1529 letture)

  


ex Lorenzo Crocetti

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

ex Lorenzo Crocetti Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2018 Scrivere.info