Nuovi autori:

Archivio poesie:

Gli autori:

Poesie scelte da Scrivere.info

A Mani Vuote

carla composto

Riflessioni

A mani vuote mi ritrovo lungo strade
sconosciute,
dopo aver peregrinato ai margini
di un mondo malato.

A cosa son serviti sorrisi velati d’amore,
parole dette a chi non può sentire,
carezze delicate su teste rese calve
dal dolore.

Cercare d’alleviare afflizioni, prendere
per mano l’indigenza, la malattia, l’indifferenza,
riporli in spicchi silenziosi nel tempo delle cose
da non ricordare, da dimenticare.

A mani vuote sperando che nulla vada perso,
la sofferenza, la nostalgia, il legame forte
per chi dimorava nell'anima mia.

Nei sogni dell’oltre mi ritrovo, agognando di rinvenire
piccoli pezzi di cuore, tolti all'improvviso
in un giorno buio... senza sole!

carla composto | Poesia pubblicata il 29/05/16 | 1113 letture| 17 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di carla compostoPrecedente di carla composto >>
 

Nota dell'autore:

«Immag web»

 

Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.

17 commenti a questa poesia:
«fra i versi meravigliosi la nostalgia del cuore rivela l'amaro splendore che trama il verso del phatos circuito... che meraviglia è bellissima»
Splendido Leotta Michele

«Bellissima lirica, appannata dalla tristezza, malinconia e nostalgia. Il ritrovarsi a mani vuote, dopo aver perso gli affetti, le emozioni della vita, è un grande dolore. M a occorre avere fiducia, per ricominciare daccapo.»
Donato Leo

«ritrovarsi ... nulla andrà perso nei sogli dell'oltre... e poi darsi mano...»


«Già dai versi incipitari si legge dolore ed amarezza per le sottrazioni della vita... non a caso il titolo della stupenda lirica è "A mani vuote". Versi incisivi che emozionano, che si possono proiettare solo nella malinconica memoria.
Il mio plauso alla brava Poetessa per lo stile e il contenuto!»
Anna Di Principe

«Un sentire vuoto entro mani piene di ricordi, raccolti pensieri...
Bella.»
Rosita Bottigliero

«Avvolti nel singolo dolore che solo a mani vuote lo si può percepire, sentire, capire... E la poesia aiuta la nostra anima a superare, senza mai dimenticare. I versi sono gocce di sofferenza che trasudano dalla "pelle" dell'intimo pensiero, e si sentono fino all'ultima parola.»
Cristiano De Marchi

«leggendola si ha l'impressione di sentire quasi fisicamente il grande dolore e il vuoto lasciato lungo il cammino dalle persone a noi più care. Versi che commuovono e coinvolgono emotivamente il lettore. Lodi alla poetessa»
Anna Rossi

«Profonde nostalgie, assai difficili da riparare nel tempo, che riaffiorano costantemente e lasciano un senso di buio dentro, desolato e abbandonato da spicchi di sole...
Versi molto apprezzati»
Silvia De Angelis

«una lirica amara che sgorga dal cuore, piena di dolore e sofferenza, una riflessione profonda
che arriva forte al lettore.
Complimenti sinceri.»
Ventola raffaele

   «E io accompagno... assieme alle miriadi di intelligenze... la Poetessa è apripista all'oltre che tanto affascina ed attrae... al pari della luce... nel mistero della notte
Una poesia che mi ha fatto tanto pensare... commenti per le rime scelte ...poche così.»
zani carlo

«Nulla del vissuto deve andare perso, perché siamo noi, il nostro passato fatto di gioie e dolori. Una poesia che nasce dalla profonda sensibilità della poetessa, di ottimo stile e struttura. I miei complimenti.»
Pagu

«lirica di grande forza e impatto emotivo che nella forma e nel contenuto suscitano grande stupore. Nel fluire dei versi tutto il sentire di un'anima che ha dato a piene mani. Meritatissime le 'rimescelte'»
Merlino

«A mani vuote... profonda quanto amara ruflessione di un'anima in cerca, che vaga per il mondo sperando di alleviare la sofferenza, sua ed altrui, tra l'indifferenza, afflizione e malattia di questo nostro mondo che ogni giorno percorriamo, in silenzio, tendendo la mano e cercando conforto, ma alla fine della giornata ci si ritrova ancora soli, a mani vuote... Poesia dolce e profonda, a tinte forti... e molto sentita. Il mio plauso.»
Pasquale Farallo

«In un giorno buio e senza sole ci si ritrova a mani vuote per avere acquisito la consapevolezza di avere donato tanto e di non avere avuto niente in cambio. Penso che qualcosa rimarrà e il lume della speranza non va perduto. Apprezzata per contenuto e forma»
Sara Acireale

«chi ha donato, chi continuamente dona amore e considerazione non resterà mai a mani vuote... uno sfogo che nasce dal cuore, che nasce dal profondo dell'anima e che sfoga tutta la propria delusione in versi figli naturali del proprio essere... sentita e ben scritta tocca il cuore»
Giacomo Scimonelli

«Grande phatos in questa poesia impregnata di dolore fino a restare a mani vuote raccogliendo solo un briciolo di speranza che faccia ritrovare quel poco che è ancora rimasto di un cuore andato in frantumi.»
Maria Luisa Bandiera

«L'ultima struggente strofa sintetizza la sofferenza improvvisa per la perdita di cari affetti. La sofferenza e il dolore ci fanno ritrovare impotenti "a mani vuote". Nel "rinvenire piccoli pezzi di cuore" si cela la consolazione che allevia i dispiaceri portando il conforto della speranza! Eccellente riflessione!»
Giovanni Ghione


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
carla composto ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 18 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Ali Di Farfalla (16/08/11)

L'ultima poesia pubblicata:
 Sono Io! (25/05/17)

Una proposta:
 A Mani Vuote (29/05/16)

La poesia più letta:
 Ali Di Farfalla (16/08/11, 6954 letture)

  


carla composto

carla composto

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

carla composto Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2017 Scrivere.info