Poesie scelte da Scrivere.info

Papà

Stello

Morte

Avrei voluto avere più tempo,
più sorrisi ed insegnamenti;
conoscerti meglio, esserti amico,
avere avuto il tempo d’un abbraccio ancora.
Ma ci hai lasciati troppo presto,
piaga mai risanata la tua dipartita.
Il tuo ricordo, offuscato dal tempo,
non mi abbandona mai;
la tua foto, muta compagna, guardo.
Mi rende orgoglioso e contento
il sentire che ti assomiglio:
nell'aspetto e nelle movenze.
Nessuno parla mai del tuo carattere,
ma io lo so, anche quello ti ho rubato.
Mi son talmente in te riflesso che,
per tanti lustri, ho aspettato con ansia,
convinto di morire alla tua stessa età.
Sei dentro me, son come te, papà.

Stello | Poesia pubblicata il 05/05/16 | 2755 letture| 6 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di StelloPrecedente di Stello >>
 

Nota dell'autore:

«Troppi anni son passati ed io ero talmente giovane e già da tempo fuori casa che ho scordato o non vissuto gran parte di te. Solo ora riesco a scriverti i miei pensieri e non ho mai smesso di amarti, papà.»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

6 commenti a questa poesia:
«parlare con il proprio padre scomparso da molto tempo e precocemente lascia in quel figlio quel senso profondo di abbandono, ma oggi negli anni il giovane ripercorre l'esistenza di colui che con la vita le ha trasmesso il dna. del pensiero. e del fisico... e lo sente vicino e partecipe della sua vita...»
emiliapoesie39

«Mi sono commossa ... è sempre cosi ... sempre troppo tardi quando un figlio si accorge del genitore ... troppo tardi ... ma non è mai troppo tardi ... questo padre lo sente lo vede tra le stelle l'amore che questo figlio scrive e urla attraverso questa lirica meravigliosa , , complimenti»
Patrizia Cosenza

«Profonda condivisione ispira questa commovente e veritiera lirica che rispecchia la figura del Padre nel cuore del figlio. Ti ringrazio per la tenera emozione che suscita il Ricordo.»
Giovanni Ghione

   «Un ricordo profondo e intenso, una dedica a una persona che troppo presto ha lasciato la sua bella e amata famiglia. Ma l'amore non ha scadenza e il cuore lo fa vivere in eterno. Un'opera da leggere con attenzione.»
Pagu

«Una dedica al padre, scomparso da tanto tempo. Leggo in questi versi tanto amore filiale e l'orgoglio di assomigliare al padre... Il padre è una figura importante che non si dimenticherà mai, avrà sempre un posto importante nel nostro cuore»
Sara Acireale


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Stello ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 7 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Tutto resta (03/04/16)

L'ultima poesia pubblicata:
 A famigghia (04/12/16)

Una proposta:
 Migranti (06/04/16)

La poesia più letta:
 Papà (05/05/16, 2755 letture)

  


Stello

Stello

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Stello Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2018 Scrivere.info