Nuovi autori:

Archivio poesie:

Gli autori:

Poesie scelte da Scrivere.info

La ragazzina

Paola Riccio

Donne

Smarrita nella miopia del suo splendore
spessi occhiali e mani piccole
vortici di trame di brughiere e nembi parigini
fate d’inchiostro e demoni stampati.

Precoce presagio di intuizioni mature
lungimiranti visioni introspettive
totalmente cosciente dell’endroit
e delle maschere che vi dimorano.

Si occulta con precisione la ragazzina
fittizio broncio di copertura
fugaci risposte irrilevanti
al profumo di anima celata.

Nessun mondo perdona i diversi.

Paola Riccio | Poesia pubblicata il 14/01/16 | 1669 letture| 9 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Paola RiccioPrecedente di Paola Riccio >>
 

Nota dell'autore:

«I libri mi riempivano il cranio e mi allargavano la fronte. Leggerli somigliava a prendere il largo con la barca, il naso era la prua, le righe onde. (Erri De Luca)»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

9 commenti a questa poesia:
«Poesia intenza, profonda, scritta con dolcezza e maestria, una bambina miope... con un finale che lascia di stucco. "Nessun mondo perdona i diversi"... è questa frase che mi ha colpito... sapevo che chi è affetto da diversità viene emarginato... chi ha malattie ho un tumore... viene emarginato... perché diciamocelo chiaro... qui non siamo tutti immuni e se lo siamo abbiamo parenti che non lo sono e ci si passa purtroppo ed è vero... ti si crea il vuoto attorno... perché la miopia dell'anima è degli altri, la miopia del cuore è degli altri. Questa non è neanche ignoranza e vera e propria mancanza d'amore da parte degli altri. Paura che è assenza di amore. Scrittura della Poetessa a parte il mio Encomio ed Elogio per questa Poesia. Grazie.»


«Spesso relega in disparte chi per sua natura introverso e dedito a introspettive meditazioni vive emarginato dagli altri, spesso in un mondo tutto suo.»
daniela dessì

«Tre quartine di grande rilievo poetico... e una chiusa che fa paura per la sua realtà...
Straordinarie le immagini verseggiate ... ad ogni verso ha saputo dare il giusto colore... usando un lessico preciso, lungimirante, cosciente per quel "Precoce presagio di intuizioni mature" di quella ragazzina "Smarrita nella miopia del suo splendore"...
Mi piace come ha saputo creare il disegno di quell'intima presenza e della sua triste analisi...
Molto apprezzata...»
Antonio Biancolillo

«spesso la diversità emrgina anche inconsapevolmente chi ne é portatore... quanta tristezza in questa bimba e quanta verita e bravura nello scrivere questa intensa poesia... il mio encomio alla valente poetessa»
carla composto

«Pensiero e poesia molto delicata su un argomento scottante che non investe solo la personalità di quella ragazzina che non è altro se non se stessa. E la società che miope e sorda vorrebbe nascondere quel che la natura crea. Molto dolce l'approccio al problema. Paola, ci dai di che riflettere.»


   «Bei versi in cui l'atmosfera emozionale nasce da un intreccio dell'intimo e di un contesto immaginifico che richiama a paesaggi malinconici... trame di brughiere e nembi parigini, quale miglior fondale su cui possano agire fate d'inchiostro e demoni stampati? Una personalità che emerge riflessiva e vorace di sapere, consapevole, intuitiva, ricca... e poi la maschera che cela l'anima.
No, nessun mondo perdona i diversi.»
nemesiel

«Un broncio di copertura alla grande e complessa apertura di una mente creativa... adolescenti che intuiscono l'ambivalenza e l'invidia degli adulti. Profonda e bella!»
rosanna gazzaniga

«Una poesia molto intensa e un finale che stupisce. Quanto poco amore viene dato a chi non è uguale agli altri, a chi vive una sua diversità mentale o fisica. Ci vorrebbe più intelligenza, ma questa non è un bene di tutti. La poetessa scrive un lavoro che ha il sapore di antiche verità... con la speranza che qualcosa cambi.»
Pagu

«Quanta verità in questi versi e quanta tristezza in quella ragazzina diversa! Ma diversa da chi? Per che cosa? Non è questa una miopia che deve far paura? Ha ben ragione l'Autrice ad urlare che nessun mondo perdona i diversi. Amara considerazione che. deve far riflettere molto»
Alberto De Matteis


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Paola Riccio ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 11 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Io (07/07/15)

L'ultima poesia pubblicata:
 Posso decidere (06/06/17)

Una proposta:
 Santa Rita (23/11/16)

La poesia più letta:
 Scrivo (22/07/15, 1769 letture)

  


Paola Riccio

Paola Riccio

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Paola Riccio Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2017 Scrivere.info