Poesie scelte da Scrivere.info

Te racconto Napule

Ventola raffaele

Dialettali

Mo te racconto Napule, ‘e chisti panne spase
c'aspettano ca chiove e ‘o sole se ne trase...
pecché è contraddizione è ‘o dubbio e l'incertezza,
è a voglia ‘e guardà 'o mare,
è ‘a solita munnezza.

Stu munno scunusciuto che fa tremmà ‘e pparole
ma ca se scioglie ‘e lacreme si sai parlà cu ‘o core.

È ‘na miniera d'oro, è bella comme 'o sole
ma nun se sape spennere,
è ‘na sfugliata amara.

Napoli è ‘na passione, è storia, è tradizione,
guagliune dint'o vicolo ca giocano 'o pallone.
E parla arete ‘e llastre pe’ nun se fa’ sentì
quanne arraccumanne ‘sta gente pure a ddio.

Napule è tutto e niente, è na goccia e rulore...

Napule è niente e tutto, è ‘nu mare d'ammore.

Ventola raffaele | Poesia pubblicata il 07/12/15 | 1414 letture| 12 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Ventola raffaelePrecedente di Ventola raffaele >>
 

Nota dell'autore:

«Poesia prima classificata al concorso nazionale città di S. Giorgio a Cremano
Immagini da web
»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.


12 commenti a questa poesia:
«è una descrizione che calza alla lettera con la realtà di una delle città più belle del nostro paese! pur non conoscendo il dialetto alla perfezione se ne percepisce tutta l'intenzione ed il sapore!»
Paola Galli

«E' un'ode alla propria terra che è un canto dell'anima… un amore intenso raccontato con immagini suggestive e un linguaggio elegante e raffinato… quello della lingua napoletana…che tanto sa attirare…un inno riconoscente e profondo, sapor e profumi che rimangono intatti nel tempo… immagini che hanno tessuto il proprio vissuto… una vita incollata ed indissolubile… una sposa per sempre…Napoli…
Molto apprezzata…»
Antonio Biancolillo

«Non ho capito molto della lingua dialettale, ma suna meravigliosamente, come sempre versi musicali, armonia dell'anima.»
daniela dessì

«Napoli ...apprezzo il mare ...il sole e la gente ... vicoli a parlar dei tempi andati ...quei panni stesi alle finestre ...il riverbero del sole a brillar sul mare ... bella Napoli!»
Adele Vincenti

«una dedica alla propria città che esterna tutto l'amore sentito nel cuore.»
D’Urso Marino

«Napoli wi volti dell'amore, del sentimento e della poesia... Apprezzata»
Rosita Bottigliero

   «Napoli, città di mare e da amare per le sue bellezze
e la gente allegRa ed accogliente»
Alberto De Matteis

«Non è davvero facile descrivere Napoli, la sua gente le sue contraddizion, la sua realtà che non sempre risulta comprensibile a chi non l'ha vissuta, a chi non la conosce nel profondo. troppo spesso accompagnata da luoghi comuni, da stereotipi che ne hanno, a torto o ragione, deformata l'essenza vera... no, non è facile perché su questa splendida mia città natale sono stati scritti fiumi di parole. L'autore riesce a tratteggiare quella caratteristica che tutti accomuna, l'antica "melanconia" nascosta nelle profonde rughe della maschera di Pulcinella, deride se stesso e affronta ciò che l'inesorabile pare aver riservato a questo controverso paradiso/inferno. Complimenti!»
nemesiel

«Da Napoletano per parte di padre dico semplicemente che Napoli è nello sguardo e nelle rughe degli uomini napoletani e negli occhi delle donne. Lo scugnizzo non esiste più ed al suo posto esiste il "bossetto", una città bella ma invivibile se poi vogliamo parlare anche della filosofia napoletana anche quella è rimasta ad Edoardo. Stereotipi che portiamo avanti nel ricordo ma viverla oggi rimane folclore che incanta solo pochi. Io adoro questa città, ricca di calore e di ammuina e ci ritorno spesso almeno due volte al mese. La tua lirica è bellissima, una dedica quasi un rimpianto per una Napoli ...di una volta.»
Luciano Capaldo

«Napoli è una città senza eguali, da brava campana, esprimo lodi per la nostra città, Napoli è meravigliosa, il mare, il sole, le bellezze del luogo, Napoli è gioia e anche dolore... che portiamo dentro al cuore sempre.
Gradita!»
Doraforino

«bella come é bella la citta ... una città solare con tanta gente solare... meritato il premio, conosco le persone meravigliose di S Giorgio a Cremano... e questo premio l'autore lo ha meritato, lirica scritta con il cuore... il mio sincero elogio»
carla composto

«Napule e ‘na miniera d'oro, è bella comme 'o sole Me dispiace sulamente ca l’ orgoglio ‘e chesta gènte se murtifica ogni juórno pe’ ‘na manica ‘e fetiénte che nun tenene cuscienza e nun tenene rispetto. Beautifull!»
Jade B


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Ventola raffaele ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 25 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Iperbole (22/12/13)

L'ultima poesia pubblicata:
 Mi hai detto del cielo (17/10/17)

Una proposta:
 Per te! (09/02/17)

La poesia più letta:
 Parlami ancora d'amore (07/01/15, 3503 letture)

  


Ventola raffaele

Ventola raffaele

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Ventola raffaele Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2017 Scrivere.info