Poesie scelte da Scrivere.info

Nel principio cosmico dell'Alleluia

Pagu

Amore

Ammiravo nel mezzo dell'attimo l'ideal vita,
intime carezze, lucente oro al mondo,
timida profusione di aromi dolci miei sospiri
nel vivere tuo privato lontano mille idee
toccato d'ingorda fame che dall'amore nasce.

Triste fu quel vuoto incontro con me stesso
privo della celeste aura, presenza ormai svanita,
leggere eran le tracce sulla bianca neve di vita alla deriva,
traguardi assai felici che riflessi sbiaditi appaiono
in tempi coperti dal velluto, sensualità e perdute estasi.

Sciolto l'abbraccio nella pienezza di cosmiche emozioni,
scie stellari indicano vie che sol l'anima può seguire,
guardo riflessi solitari su fuggenti specchi d'acqua,
rincorro te ma veloce è il buio come affamata belva
nulla salva nemmeno il legame che della vita è fuoco.

Stringo la mano tua salvezza del credo eterno,
fermerò il ghiaccio d'un inverno senza senso alcuno,
accanto a te qual spirito in battaglia su terre già riemerse
ti canterò "ALLELUIA" sperando che a me ritorni,
lasciaci o Dio i fiori antichi, simboli di terrena unione.

Pagu | Poesia pubblicata il 30/11/15 | 2192 letture| 23 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di PaguPrecedente di Pagu >>
 

Nota dell'autore:

«"L'aspetto delle cose varia secondo le emozioni; e così noi vediamo magia e bellezza in loro, ma, in realtà, magia e bellezza sono in noi".
Kahlil Gibran
»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

23 commenti a questa poesia:
«Alleluia, Hallelujah o Halleluyah è la traslitterazione della parola ebraica, composta da Hallelu e Yah, che si traduce letteralmente "preghiamo, lodiamo”, Iddio (Yah- forma abbreviata di YHWH). Premessa fatta, l’autore, si rivolge a quel tipo di Spiritualità, irrefrenabile e ancestrale, che, filosoficamente e religiosamente, sottintende all’ignoto mistero, che avvolge ogni cosa, pur nascondendosi negli abissi dell’inconoscibile processo che lo anima. Interessantissima opera, che richiederebbe parecchie pagine di attente riflessioni. O si crede oppure non si crede: la verità, giace nello spirito dell’uomo e “nel principio cosmico dell’Alleluia”!»
Galante Arcangelo

«Lucide e vivide immagini che scandagliano l'anima umana che fugge il buio del male e tende alla luce del bene. Così si eleva il canto dell'alleluia come universale abbraccio d'amore e riconoscenza infinita che speriamo un giorno ritorni ad elevarci all'infinito.»
Daniela Zarriello

«Magia e bellezza sono in noi ... ecco la Positività che annulla il vuoto, descritta
dall'Artista in maniera egregia. L'abbraccio cosmico ci accomuna.»


«La luce offusca e illumina... Intensa e splendente ama...
Bella lirica. Complimenti»
Rosita Bottigliero

«È la luce che guida i nostri passi nel buio inverno senza senso. Amore, bellezza, emozione che sbocciano da un ritrovato equilibrio tra spiritualità e materia. Superare l'egocentrismo, mettendo la relazione con gli altri al primo posto, solo questo ci permetterà di vivere in pace apprezzando tutto il bello che c'è negli altri e in noi stessi.»
Antonella Garzonio

«Leggendo questi versi una bellezza intrisa di spiritualità invade la mia anima. Il mio essere vuoto si riempie di scintille d'infinito. Forse è nel principio cosmico tutta l'essenza del nostro essere sulla terra. Non sono sicura (in queste cose il dubbio è essenziale) ma spero che noi siamo su questo pianeta per compiere una "missione" che sia di pace e armonia. Il problema è che l'umanità, nel corso dei secoli, si è involuta e non riesce più a immaginare qual'è il suo vero compito di fratellanza e d'amore. Il rancore regna in famiglia, sul luogo di lavoro, nell'intera società. Invece di aiutarci ci sbraniamo a vicenda, schiacciando l'altro per fare emergere il nostro IO. Cantiamo allora questo ALLELUIA con amore per farlo ritornare a noi»
Sara Acireale

«riflessione che ci porta dentro un cammino che spesso abbiamo dimenticato, la Vita è questa in questi versi del Poeta.
Sensazioni disperse nel tempo, nei giorni dimenticati da rivestire a nuovo futuro. Sguardi nuovi di giorni ancora da percorrere, speranze di un mondo migliore... ALLELUIA!!
Fermare il ghiaccio dell'indifferenza... saper guardare con la bellezza del cuore l'altro con fiori antichi dell'amore.
Grazie, bellezza, pace, armonia si abbracciano.»
emmalisa lucchini

«Così è la memoria narrata di luce e penombra.
Così intenso è il tuo testo, lucido, a scavare l'anima.

Eolo

«spiritualità, maestria nel stilare questi versi che ci innalzano oltre ilimiti umani che ci portano a ritrovare la luce che é in noi, senza la quale non siamo nulla né per noi né per gli altri... pregiati versi a conservare con estrema cura ottima opera all'autore che sempre apprezzo e stimo»
carla composto

«la beltà si compra col giudizio dell’occhio che la guarda, diceva Shakespeare. Ed è bellezza questa lirica, difficile, complessa una sfida per il lettore»
DaviD

«un vien i Signore ben articolato in versi che inducono il lettore a meditare su ciò che per gli uomini di oggi è importante, complimenti»
Merlino

«Opera particolare ed articolata... racconta... o meglio io capisco
di come a secondo delle situazioni il nostro cuore reagisce e ci fa sentire il bene ed il male in se stessi e in chi ci circonda... ponendosi nella condizione di chi è e può essere spaesato nel vivere ...Ma è nel trovare il sempre precario equilibrio che si può sperimentare la bellezza che dentro di noi esiste e prova sempre a ricordarci il miracolo dell'esistenza stessa.»
zani carlo

   «"Ti amo non per chi sei ma per chi sono io quando sono con te." dice Marquez. Questo è il tutto nel qual si muove l'istinto del nostro essere, sempre! Non commento quasi mai poesie d'amore, ma il pensiero è stato travolto da questi ragionati e meditati versi.»
Cristiano De Marchi

«La via che conduce alla luce è l'amore di Dio, l'unico che può rendere eterno la nostra permanenza sulla terra, dare un senso all'esistenza che in noi, nel nostro modo di vedere e rapportarci alle cose può assumere in noi vero e pieno significato. Grazie al poeta, sempre esaustivo nel saper offrire spunti a temi difficili da affrontare.»
daniela dessì

«Le opere del poeta sono sempre particolari e interessanti. Una poesia che è stata iscritta nella rubrica amore ma che tocca anche il sociale, lo spirituale. Il buio che spaventa per la sua famelicità può solo essere combattuto son preghiera fede e speranza che ritorni la luce, che ci accompagni verso un eterno, un infinito simboleggiato da fiori addirittura. E' poesia pura.
Quanta maestri ed eleganza in questi versi che mi hanno letteralmente catturato.»
Luciano Capaldo

«Una poesia che oltre all'amore, tocca anche lo spirituale. L'amore ci dona gioie esistenziali, ma anche dolori e dispiaceri, quando non aderisce al nostro pensiero. Il poeta ci apre l'anima è ci fa partecipi che il suo desiderio d'amore a volte è stato disilluso, c'è da dire che spesso siamo noi a non saper discernere e non usiamo il giusto comportamento al momento giusto. Ma finché c'è vita, c'è speranza. Una lirica immensa che ho molto apprezzato.»


«Un cammino tortuoso e colmo di difficoltà che in amore trovano rifugio e quiete. Emozione e ricerca di un perché sui tanti misteri che reggon la terra ed il cielo in versi che avvolgono e fanno pensare.»


«Sono parole che toccano l'immenso di un universo benedetto di infinita preghera e la luce accompagna i giorni della vita eterna ... complimenti per questa lirica fatta con una grande maestria complimenti»
Patrizia Cosenza

«Se non c'è luce in noi, luce non possiamo vedere nelle cose e nelle persone. La luce è l'amore per la vita nonostante le delusioni, non cercare negli altri ciò che è dentro di te.»


«Una lirica che è un vero e proprio ruscello di pensieri che spaziano tra speranze e amore tra disincanto e lacerazioni del vivere.
I pregiati versi sanno di elevati sentimenti, di serenità spirituale, di riflessioni lineari e di grande forza vitale, che accrescono il valore di questa sublime opera. Attrae e coinvolge, stupenda.»
Anna Di Principe

«La felicità...la quiete... la bellezza... l'amore universale... la grandezza di ogni cosa... la cerchiamo sempre intensamente davanti a noi... verso una meta da raggiungere... senza accorgerci che tutto questo siamo noi stessi...è dentro di noi... in ogni nostra cellula...
"Ed è qui la mia luce/l'unica vita tutta intera di me stesso"--nel principio cosmico dell'Alleluia--
Molto apprezzata...»
Antonio Biancolillo

«È come nuotare in acque chete d'un mare calmo, dove spira quella brezza serena e fresca che rinfranca cuore ed anima. Questa è la sensazione
che ricavo dalla lettura di questa lirica, dalla struttura originale e dal contenuto che affascina per quel grido dell'alleluia, che esprime una gioia spirituale intensa.»
Alberto De Matteis

«Il principio cosmico dell'alleluia, della lode e della preghiera esternata nel canto, qui ripreso magistralmente dal poeta, ci conduce in un momento in cui veloce è il buio come affamata belva ma l'anima segue scie che conducono alla luce. Ogni parola è precisa e quasi propedeutica a quel che segue. Anche il ritornare su questa terra su cui ci tocca stare, invochiamo fiori per immaginare l'infinito. Che meraviglia.»
Paola Riccio


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Pagu ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 19 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Statua (29/03/14)

L'ultima poesia pubblicata:
 L’alba del fuori tempo (09/01/18)

Una proposta:
 Il calice e l’astrazione (22/08/16)

La poesia più letta:
 Astruso nutrimento (27/02/15, 2856 letture)

  


Pagu

Pagu

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Pagu Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2018 Scrivere.info