Nuovi autori:

Archivio poesie:

Gli autori:

Poesie scelte da Scrivere.info

Il canto della sera

zani carlo

Impressioni

Non vale la pena
imprigionare ombre
al canto della sera
tra moine e docili riflessi
d'un miracolo annunciato
che il giorno nuovo è...

Regina all'orizzonte
è dama che riposa
dall'anima immacolata tela
e della pace la scoperta
nel mistero intrinseco
che affascina
anche il semplice di cuore...

amata dalle labbra
in giochi di parole
è contorno del tiepido sorriso
che novità impersona
anche se la sera
sembra se stessa medesima
una perpetua sbiadita impresa
dimenticata in fretta
nello sbadiglio della notte
che presto arriva

zani carlo | Poesia pubblicata il 09/11/15 | 1555 letture| 13 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di zani carloPrecedente di zani carlo >>
 

Nota dell'autore:

«Sempre uguale a se stessa... la sera (anche noi) e sempre così splendida e diversa.»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

13 commenti a questa poesia:
«Un canto stupendo, affresco di luce e colori. Bouquet di emozioni fermate dal cuore e dallo sguardo sul finir della sera. Testo intenso e mirabile, complimenti.»
Eolo

«Siamo sera, semplicemente sera con tutti i suoi indefiniti colori, molteplici, mirabili. E poi notte al riposo dal buio che sempre immacolato ci accompagna... infine giorno dove il canto si spegne perché noi "siamo sera" e nella flebile speranza, sempre diversi nell'intimitá del nostro essere.»
Cristiano De Marchi

«Mi piace tutto di questa poesia, il titolo, i versi ricamati sul foglio, e la chiusa veramente splendida.
Rime scelte meritate, complimenti a te!»
Ventola raffaele

«magnifica una leggera carezza della sera tutta da leggere e sentire nel cuore come un fuoco che scalda il sonno che arriva ... ogni sera è diverso ... tutto è diverso pure l'odore dell'aria che volteggia e le sfumature si vedono diverse a secondo da quello che l'anima capta.
complimenti al poeta»
Patrizia Cosenza

«Uguale e diverso: C’è sempre qualcosa di uguale e nello stesso tempo di diverso in ogni cosa, anche nella sera. Torna uguale vissuta nell’attesa, arriva ed è diversa, in un particolare, un dettaglio, una sfumatura. Si colorano immagini, la luce varia, sulle ombre si leva un silenzio che non è muto ma cela il canto dell’anima»
Rosetta Sacchi

«Ottime riflessione e chiusa memorabile. La sera, i momenti che precedono la notte, vengono ben rappresentati in questa lirica dallo stile soffuso che dipinge un quadro con maestria e inventiva. Un bel lavoro davvero e i complimenti sono sinceri e spontanei.»
Pagu

«Già nella sua immutabilità, la sera è sempre diversa. Per ognuno di noi un accaduto quotidiano che muta sempre agli occhi del nostro cuore e del nostro spirito. Versi di grande spessore che meritano l'inserimento i Rime Scelte. Complimenti anche alla redazione che ha visto giusto.»
Luciano Capaldo

   «Bellissimo componimento, parole come un ricamo per questa sera che sembra se stessa ma ha mille sfumature, rime scelte meritatissime.»
Paola Riccio

«Tramonto e Alba sono aspetti magici della natura. La sera si è sempre uguale a se stessa, ma paradossalmente sempre così diversa, magica, splendida, silenziosa... (forse siamo noi diversi ogni sera), ma il suo fascino non manca mai di ipnotizzarci. La sera è riposo, pace, la sera è famiglia, la sera è luna e stelle, la sera sono i nostri sogni e pensieri che viaggiano, la sera ci si dedica alle nostre passioni (come per me la scrittura, poesia, lettura). Bellissima poesia dallo stile impeccabile.»


«Le sere generalmente ripetitive, ma credo che non siano mai noiose, ci s'incontra con la famiglia che durante il giorno ognuno ha svolto le proprie incombenze. Dopo aver velocemente sistemato, si può oziare e chiacchierare tranquillamente, è il passaggio che ci avvia al riposo ed al sonno. Una lirica scritta co nversi di ottima forma e contenuto, apprezzata!»


«Il susseguirsi della Sera è incessante e ripetitivo, per questo motivo potrebbe apparire banale ...invece pur nella sue poche ore ci affascina e ci emoziona. Il Poeta versifica la sera nelle sue sfumature e nell'incanto che puoi regalarci, soprattutto se l'uomo sa colmare proficuamente le sue ore. Versi pregevoli per questo canto dallo stile agile ed armonioso.»
Anna Di Principe

«Il tramonto come l'alba sono luoghi immaginifici, per il loro essere strumenti di passaggio, come l'autunno o la primavera oppure i nodi focali della vita di ognuno di noi. Ed è lì che il poeta si sofferma e osserva e fa scaturire le sue emozioni sotto forma di parole.»
DaviD

«Le luci della sera e la vita che scaturisce da essa riesce a cambiare ed essere sempre uguale in ogni sfumatura ... versi di grande bellezza poetica. Complimenti»
Rosita Bottigliero


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
zani carlo ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 22 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Pace (23/07/14)

L'ultima poesia pubblicata:
 Mi sembrava (18/07/17)

Una proposta:
 La via mia (23/05/17)

La poesia più letta:
 Finalmente...è Vero Amore (27/09/14, 2480 letture)

  


zani carlo

zani carlo

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

zani carlo Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2017 Scrivere.info