Nuovi autori:

Archivio poesie:

Gli autori:

Poesie scelte da Scrivere.info

Scrivo

Paola Riccio

Introspezione

Come protesi salvifica
la mia penna
dalla disabilità della sensibilità
mi solleva.

Brandelli dell’anima mia
sono viva e dunque scrivo.
Pulsa la carne mia,
duole il cuore e si annulla la mente
in confini carichi di rabbia e desideri,
frustrazioni e fustigazioni.

In cerca di pace e consolazione,
natura strana è questa mia
e si fa beffe di me,
della felicità e dei sorrisi,
dell’allegria finita
e dell’appagamento del tutto
che se non scrivo è niente.

Inchiostro per placarmi,
parole per colmarmi,
dei pensieri cattivi mi libero
scaraventandoli su bianco foglio,
di me scrivo per assolvermi.

Paola Riccio | Poesia pubblicata il 22/07/15 | 1791 letture| 13 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Paola RiccioPrecedente di Paola Riccio >>
 
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.


13 commenti a questa poesia:
«Scrivere per non morire, scrivere per rinascere, scrivere per liberarsi da un urlo di gioia o di tristezza... scrivere per communicare nel silenzio di alcuni versi. Scrivere, per non parlarsi o scavare nell'intimo del nostro vivere. Quasi un pudore confessato. Grazie all'autrice. In un certo senso mi ci ritrovo.»
Josiane Addis

«la poesia è sempre stata sfogo personale di un uomo sensibile che affida le sue pene più che le sue gioie alla penna.»
D’Urso Marino

«Una profonda analisi e tanta verità in questi versi in cui, anch'io, mi riconosco. Lo scrivere è una bella sensazione liberatoria, un volo dell'anima verso l'alto cielo. Lirica bella e apprezzata.»


«Grandi versi al servigio del significato della poesia. Una liberazione delle emozioni che trovano sfogo nelle parole che concatenate scatenano la POesia. Adoro la tranquillità poetica dell'autrice, la sua spontaneità che la rendono originale e senza fronzoli, diretta e schietta.»
Luciano Capaldo

«"Dalla disabilità della sensibilità."
È un verso crudo, quasi violento ma vero quant'è vera la vita. E ognuno di noi non può non leggersi in queste parole. Questo è il poeta, colui che con quattro parole ti descrive, meglio di un tomo di psicologia.»
DaviD

«La Poetessa coglie i punti peculiari per cui si scrive... può essere qualunque tipo di sentimento che ha necessità di essere esternato con urgenza, come se fosse una terapia analitica e purificatrice dell'anima. Profonda verità che l'autrice ben ha versificato ... versi graditi ed apprezzati.»
anna di principe

«Scrivere è quasi una richiesta d'aiuto rivolto agli altri ma anche a noi stessi.
Amare la scrittura è un dono, una finestra dalla quale affacciarsi e respirare quando ci manca l'aria»


   «percorso interiore che esalta il potere della scrittura. da leggere (e rileggere) per imparare. versi fluidi dal grande impatto emotivo!! come sempre!»
VitoTroiani

«Scrivere parole é un lancio d'ancora per non perdersi nella tempesta della vita e non naufragare sulle emozioni. Scrivere parole non solo é comunicare agli altri. É guardarsi dentro per ritrovarsi.
Un gran bel lavoro, fluido e sciolto che si legge tutto d'un fiato, grazie per averlo scritto e pubblicato!»
Daniela Zarriello

«La scrittura che salva e ripara il cuore. Quante volte ci siamo rifugiati in accese parole, tante altre ci siamo chiusi dentro storie narrate per ricostruire il nostro vivere. La poetessa ci parla di tutto questo e la sua poesia vola alta, come i nostri pensieri. Bel lavoro, ottimo ritmo e armonia. Molto apprezzato.»
Pagu

«scrivere per liberarsi dal peso del dolore, della tristezza e della malinconia che avvolge facilmente chi è sensibile e chi sa leggere dentro se stesso ...scrivere per chi non vuole sottomettersi alle ingiustizie e cattiverie del mondo... scrivere per trovar pace con se stessi... ho letto dei pensieri così profondi che sono identici al mio sentire e credo al sentire di molti... scrivere non per primeggiare ma come terapia e amore per se stessi... Poesia introspettiva chiara, semplice ed intensa come poche... complimenti all'Autrice»
Giacomo Scimonelli

«In effetti, lo scrivere potrebbe anche essere un modo per buttare fuori o buttare via ciò che ci corrode e lo si fa nel tentativo di cercare un'assolizione, come se si confessasse un peccato. Forse, il peccato di non voler perdere tempo a parlare. Uno scrive, poi chi vuol leggere e capire legga e capisca.»
Azar Rudif

«E' una profonda introspezione, che ben coglie i vari motivi per i quali si scrive: per rabbia, per manifestare desideri repressi, per cercare di ottenere la pace dell'anima ed una liberazione da ciò che abbiamo fatto nella nostra vita. L'inchiostro, afferma la poetessa, è un potente ansiolitico, soprattutto per le persone che, come si legge nella prima strofa, hanno troppa sensibilità: esse, attraverso la pratica poetica, vorrebbero essere sollevate da questa caratteristica, così simile a una disabilità nella società moderna.»
Antonio Terracciano


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Paola Riccio ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 11 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Io (07/07/15)

L'ultima poesia pubblicata:
 Posso decidere (06/06/17)

Una proposta:
 Santa Rita (23/11/16)

La poesia più letta:
 Scrivo (22/07/15, 1791 letture)

  


Paola Riccio

Paola Riccio

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Paola Riccio Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2017 Scrivere.info