Nuovi autori:

Archivio poesie:

Gli autori:

Poesie scelte da Scrivere.info

Noli me tangere

Cristiano De Marchi

Amore

Non mi trattener amor che t’amo
dolce viso di passione pura,
lascia la mia mano e corri
vai a cantare in gioia!

D’amor si nasce e si muore
e poi ritorni per finir parole,
d’amor si prega e poi si giura.

Non mi trattener amor che t’amo
rifugio sei di speranza eterna
e storia viva consegnata al mondo
nel credo antico
del tuo peccato.

Capelli d’oro su viso puro
il mio cuor riposa
sereno e amato.

Noli me tangere splendida sposa
di bellezza eterea sarai radiosa,
dei tuoi occhi e il tuo sorriso
d’infinito amor avrò colmato.

Cristiano De Marchi | Poesia pubblicata il 27/04/15 | 2002 letture| 11 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Cristiano De MarchiPrecedente di Cristiano De Marchi >>
 

Nota dell'autore:

«Visione "apocrifa" di un amore...
"Noli me tangere" locuzione latina letteralmente tradotta in "Non mi toccare".
Rivista e ritradotta nella nuova Bibbia come "Non mi trattenere"
(Foto da web "Maria Maddalena")
»

 

Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.


11 commenti a questa poesia:
«Virtuosismi, ricchezza di forma poetica che denotano padronanza assoluta della tecnica e
restituiscono a chi legge immagini indimenticabili... complimenti!»


«Noli è l'imperativo negativo del verbo volere e noi sta per non voglio. Le traduzioni, spesso, sono fatto ad uso e consumo della religione o per dare un senso a modi di dire o di esprimersi che appartengono al passato e non è detto che sia, in questo caso, la vera frase detta dal Figlio di Dio alla Maddalena. Anche perché sarebbe errato pure quel "me tangere".
Sta di fatto che il senso era quello di non essere toccato e non bisogna dimenticare che in quel momento siamo di fronte ad un corpo risorto che, probabilmente, non poteva essere toccato da mani umane... ma il discorso si allungherebbe...»
Azar Rudif

«bella lirica ...che lascia spazio alla fantasia... .una poesia dalla quale si evine un amore grande ... versi che trasmettono dolcezza e delicatezza... una visione apocrifa, senza dimenticare che Gesù Uomo provava dolore gioia amore...
e proprio per l'amore é venuto tra noi... plauso all'autore»
carla composto

«Amore ... "non mi trattenere"...chi ama veramente non trattiene mai... lascia andare, con molta fatica e rassegnazione ma l'amore è libert... dell'anima nell'anima ed in un credo...!»
piera tola

«“Lascia la mia mano e corri a cantar gioia”...Gioca il silenzio dove vive una spiritualità "riservata". Ancora presto per essere abbracciato... Gesù esorta a non essere toccato- non è ancora salito dal Padre Suo-...Amore, rifugio e speranza eterna. Versi che dipingono il foglio con la soavità e la musica di un cuore che ha sulle labbra il sorriso.
Immensa ammirazione. Complimenti!»
Mariasilvia

«Un testo dolcissimo, una tenerezza che sembra uscire dai versi del poeta per entrare di prepotenza nei nostri cuori e quella frase... splendida "cornice" di un momento poetico di grande intensità. Non ci sono dubbi... qualsiasi cosa esca dalla penna dell'autore è perfetta... e a noi non rimane che amare questi versi per la loro chiara e luminosa bellezza. I miei complimenti... un lavoro immenso.»
Pagu

   «Una poesia che già nel titolo è una meraviglia. Quel 'non fermarmi' attribuito credo al Cristo può avere un doppio significato, comunque un po' misterioso come il mistero della vita. Poesia stupendamente elaborata nei suoi musicalissimi versi.»
Umberto De Vita

«Un vortice di sensazioni ed emozioni... Amore vitale, che scorre e sostiene, che ci fa vivere... fragili e bisognosi di cure e dolcezza. E' una lirica fascinosa, ricca di tenere immagini, che l'Autore sa trasmettere cosi vividamente. Stupenda la stesura dei versi accattivanti e melodiosi. Ottima pubblicazione... il mio plauso!»
Anna Di Principe

«L'amor ritroso riesce a commuovere nel suo piccolo. ...e l amore libero di volare lascia sempre una scia... fiducia e comprensione. Bei versi.»
Rosita Bottigliero

«Nella moderna traduzione della Bibbia è questa l’interpretazione della frase: Noli me tangere, non mi trattenere; il significato letterale, non mi toccare, destò perplessità; tale frase, attribuita a Gesù appariva come un voler prendere le distanze da Maria Maddalena e non se ne capiva la ragione. Nei versi del De Marchi quel “ Non mi trattener amor che t’amo” va oltre il non mi trattenere, ne spiega il motivo, ha un non so ché di rassicurante quell’amor che t’amo, come a dire non voglio mandarti via, ma devi, per annunciare al Mondo che sono risorto, per cantare al Mondo un inno di gioia. Cristo parla d’amore, spiega l’amore a Maria Maddalena, lei stessa è amore perché Cristo risplenderà nei suoi occhi e nel suo sorriso di infinito amore.»
Rosetta Sacchi

«Amore è libertà...rispetto e fiducia reciproca... questo è il messaggio che io leggo in questa
ispiratissima poesia... solo con queste attitudini si può essere colmati da un sentimento
completo... come si legge nella chiusura splendida.»
zani carlo


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Cristiano De Marchi ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 22 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Il gioco dell'amore (29/04/12)

L'ultima poesia pubblicata:
 Viva l'dì (23/05/17)

Una proposta:
 Attenda il resto (03/04/17)

La poesia più letta:
 Il gioco dell'amore (29/04/12, 4117 letture)

  


Cristiano De Marchi

Cristiano De Marchi

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Cristiano De Marchi Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2017 Scrivere.info