Poesie scelte da Scrivere.info

Un Sogno. Eterna Valanga

Massimiliano Zaino

Introspezione

A un corno che si geme e a’ monti i’ piagno
nel mellifluo membrar d’un sogno muto,
donde nel vento tormentando i’ lagno.

Allor i’ qui mi giacio e son perduto,
al gelo delle nevi e della sera,
e quel che m’è rimasto è questo liuto.

Ahimè, che lasso arpeggio, e qual preghiera!...
La valanga si scioglie e grida all’eco
esto cantar che mi duol d’arpa altèra;

e la Natura or volge un labbro bieco
nel qual mirando un’ira i’ n’ho tormenti,
volto di Notte dilettuoso e cieco.

Seppellite, oh convalli, e in furia a’ venti
quei che rimembro i fugaci momenti!

Tanto i’ piagneva d’Amore e i’ soffrìa
nel maggio che dall’Alpe un ghiaccio espose,
e qual la Primavera ‘la fuggìa,

donde fûr sogni le donate rose,
e i sospir d’un Poëta or vagolante
pe’i valichi irrequieti e in selve ascose.

Nemmen i’ n’ho le posse e l’ansimante
estro in narrar le trascorse sventure,
e febbrìl i’ tramonto; e l’albeggiante

ciel m’è conteso da’i sensi, e le cure
m’opprimono le speni, e l’avvenire
in forme si palesa orrende e oscure.

Per esto sogno che sen va a morire
maledetto ne sia costì ‘l dormire!

Cupa si grida la montagna negra,
e all’orizzonte i’ ascolto un urlo arcano,
mesta canzone di pia cingallegra.

Ma del sogno la vetta e a un cal lontano
sciogliendosi m’annega, e seppellisce
l’ansio canto, esto labbro e questa mano.

La valanga!... E chi adesso ‘l compatisce
questo Poëta che geme sepolto?...
Silenzio! E la convalle si frinisce.

Non ho più sogni, né un occhio, né un volto,
la Primavera fugge, e ‘l sogno muore
naufragando ne’i ghiacci, eterno e sciolto.

Fuvvi un membrar, un sognare d’Amore,
un senso che durò un spiro d’un core!

Massimiliano Zaino | Poesia pubblicata il 19/03/15 | 1466 letture

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Massimiliano ZainoPrecedente di Massimiliano Zaino >>
 
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Massimiliano Zaino ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 33 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Il Cigno e l'Aquila (19/10/09)

L'ultima poesia pubblicata:
 Incubo e Sogno (10/01/18)

Una proposta:
 A una Sentinella (18/01/17)

La poesia più letta:
 Sogno gotico d'Amore foriero d'Ingiuria al Sognare (15/01/10, 7284 letture)

  


Massimiliano Zaino

Massimiliano Zaino

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha un blog…

Leggi il blog personale di questo autore!

Ha una biografia…

Massimiliano Zaino Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2018 Scrivere.info