Nuovi autori:

Archivio poesie:

Gli autori:

Poesie scelte da Scrivere.info

Il perché del rosso

Rita Stanzione

Introspezione

Bada bene
a non cucirmi il cuore
non tirare il filo
prenditi pure il sangue
-vivrò a piccole dosi-
ma lascialo (sgorgare)
del rosso più brillante
caldo e nitido
netto
liquido

Rita Stanzione | Poesia pubblicata il 10/11/14 | 1852 letture| 5 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Rita StanzionePrecedente di Rita Stanzione >>
 
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

5 commenti a questa poesia:
«Originalità in versi sigilla questa poesia, tanto da essere gradita nella vetrina di rime scelte. Quel "bada bene" ha tutto un significato di questo introspettivo monologo. Non considerarmi come fonte del tuo egoismo, del tuo possedermi a qualunque costo, non abusare della mia dolcezza, debolezza fisica, e ricorda di non sottovalutare la mia intelligenza, che a dir poco supera quella dell'uomo. Fa in modo che la dignità di una donna sia sempre in alto e che l'amore non sia basato sul mero egoismo individuale, che causa incomprensioni e spesso la fine del sentimentale rapporto.»
Giovanni Chianese

«piccole dosi come i chicchi del melograno ottima metafora... versi particolari che lasciano l'amaro in bocca, pur essendo di grande impatto... plauso alla poetessa»
carla composto

«Efficacia e te nei versi... sgorgare piano per vivere... ma tu non uccidere il cuore.!
Molto apprezzata»
Rosita Bottigliero

   «Breve ed efficace!
I versi sono scritti
in modo sublime
ed arrivano direttamente
al cuore del lettore!»
Sergio Melchiorre

«Ho un albero di melograno che fa frutti tutti gli anni, in casa noi non lo mangiamo a grani ma lo spremiamo e leggendo la poesia è nella spremitura del frutto che il succo sanguigno appare e la poetessa coglie consonanze e assonanze.»
Francesco Rossi


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Rita Stanzione ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 72 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Ad occhi chiusi (20/01/10)

L'ultima poesia pubblicata:
 Amara negli occhi grandi e scuri (18/07/17)

Una proposta:
 Tracce di voli (24/05/17)

La poesia più letta:
 Così ti voglio (08/03/10, 17567 letture)

  


Rita Stanzione

Rita Stanzione

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Rita Stanzione Leggi la biografia di questo autore!

Ha pubblicato…

Festa delle Donne 2010
Autori Vari
Poesie per la Festa delle Donne. Il lato femminile della poesia
Pagine: 107 - Anno: 2010
ISBN:


Anime in versi
Autori Vari
Antologia degli autori del sito Scrivere
Pagine: 132 - Anno: 2012
ISBN: 9781471686061


Se tu mi dimentichi
Autori Vari
Le poesie che hanno partecipato al Premio di Poesia Scrivere 2011, con tutte le opere partecipanti ed i vincitori
Pagine: 208 - Anno: 2012
ISBN: 9781471686214




Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2017 Scrivere.info