Nuovi autori:

Archivio poesie:

Gli autori:

Poesie scelte da Scrivere.info

Autunno

zani carlo

Impressioni

Intravedere tra imposte
socchiuse troppo presto
quella striscia oscura,
mentre il sole diviene
un'impronta ormai sbiadita
sulla tua pelle
e già ne rimpiangi il caldo abbraccio.
Non fa ancora quel freddo
tanto impertinente,
e si presenta in punta di piedi
al tuo cospetto
con fiabeschi e vividi colori,
più di quel che ricordavi,
quasi a farsi perdonare
l'improvvisa sua invadenza...

Autunno,
che dolce d'uva e miele
avanzi incurante
alle nostre suppliche...
regali foglie stanche
e brunite al vento,
che finendo l'ultimo concerto
s'inchinano fuggendo
e si consumano
come candele sciolte sull'altare
dove ho visto tanti,
piangendo nel pregare.

E anche quest'anno ti ritrovi
per magia oltre l'estate
con quel velo di malinconia
che offusca la mia mente,
ma l'atmosfera del settembre,
sorride a te, mia cara sorte
che stringi sempre con passione
la mia mano
per condurre i miei pensieri
oltre le apparenze,
e sempre più lontano.

zani carlo | Poesia pubblicata il 16/09/14 | 1585 letture| 2 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di zani carloPrecedente di zani carlo >>
 
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

2 commenti a questa poesia:
«Autunno, improvvido e invadente, eppure incredibilmente dolce, mentre il sole corre troppo presto al tramonto, il sentore dell'uva e del miele e la coscienza che vede, oltre le apparenze. Una bella poesia sull'autunno che, nel toccare temi ovvi, incalza immagini nuove ed interessanti!»
Mina Cappussi

   «L'autunno non è poi così male, a me piace molto mi dà un senso di raccoglimento. Vero il sole che sbiadisce manca alla pelle ma, le foglie che cadono hanno un colore che dà calore lo stesso che può dare il sole... magari non vivido ma allegro, come una fiamma che ogni tanto si consuma e si rallegra quando l'attizzi proprio come l'amore che tra le righe si legge.»
piera tola


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
zani carlo ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 22 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Pace (23/07/14)

L'ultima poesia pubblicata:
 Mi sembrava (18/07/17)

Una proposta:
 La via mia (23/05/17)

La poesia più letta:
 Finalmente...è Vero Amore (27/09/14, 2355 letture)

  


zani carlo

zani carlo

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

zani carlo Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2017 Scrivere.info