Poesie scelte da Scrivere.info

Un Sasso nella Folla

Azar Rudif

Introspezione

Come sasso di carbonio puro
gettato in specchio d’acqua
allontana acqua in cerchiate onde
ed una goccia cerca l’alto
ma in basso vien ingoiata

Così son di grave spirito
gettato nel mare della folla
allontano l’umani esseri
ché sol di solitaria solitudine
vivono e convivono i miei pensieri.

Come sasso al fondo calo
nelle oscure acque dell’essere
ove niuno mi seguirà
a nasconder ogni pensiero
che nessun troverà.

Così se alcun mi chiama
sine motivo a cercarmi
non per mala educazione
all'appello non rispondo
ma sol perché alcun rumore
nelle terre del mio silenzio giunge

Azar Rudif | Poesia pubblicata il 23/08/14 | 2753 letture| 6 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Azar RudifPrecedente di Azar Rudif >>
 
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.


6 commenti a questa poesia:
«La composizione dei versi si serve di una ricerca accurata del linguaggio spostando l'attenzione sui concetti che armonizzano musicalità e poetica. Predilezione per uno stile di Poesia che guarda indietro ai richiami classici di ritmica e metrica.»
G Mirra

«Poesia di pregiato linguaggio .Scritto armonico e musicale e pregevole lettura che affronta (è solito in questo autore) temi sociali che conducono a profonda riflessione e a diverse interpretazioni soggettive.
Personalmente Vi leggo un marcato senso di distacco dal linguaggio comune, angosce silenziose da un’ umanità isipida e vociante, un senso incompiuto nella ricerca della serenità, non meravigliata ma consapevole
carenza di comunicazione, quasi rassegnazione
nel percepire una realtà distante e sempre più ostile da cui ci si ritrae.»
lucio lucentini

«Tralasciando lo stile che non mi appartiene ma che apprezzo per la sua musicale scorrevolezza, questa bella poesia si distanzia ben poco dal mio mondo e dal mio sentire, dove riluce inequivocabile il valore della solitudine, per la quale si ci ritrova ad essere per non essere inghiottiti dal chiacchiericcio scomposto del vivere sociale.»
Massimiliano Moresco

   «La voglia di evadere di scappare dalla consuetudine per rifugiarsi dentro se stessi
dove nessuno puó entrare dove nessuno ha la chiave dei nostri silenzi.
Molto apprezzata complimenti.»
Ventola raffaele

«In stile poetico reverenziale dei poeti dell'800 l'autore combina musicalita' versi e contenuto che appartengono a una scuola di poesia che si basa sulle percezioni intime scritte con estrma cura e attenzione particolare alla forma.»
Francesco Rossi

«Un sasso nella folla che cola a picco quando si getta nello stagno è come goccia aggiunta al mare non fa differenza, ma la può fare se la la traboccare, bisognerebbe avere coraggio e tanto, da farne un immenso rumore, così da risvegliare e, sordi che non vogliono sentire e, sordi costretti a non sentire.»



Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Azar Rudif ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 23 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Il Poeta (17/03/09)

L'ultima poesia pubblicata:
 Cosa rimane (17/06/15)

Una proposta:
 Tra i sentieri celati (09/05/15)

La poesia più letta:
 La Gotica Silente (28/04/09, 4978 letture)

  


Azar Rudif

Azar Rudif

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Azar Rudif Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2020 Scrivere.info