Poesie scelte da Scrivere.info

L'ultimo respiro

Melina Licata

Sociale

Non chiesi mai a nessuno d’esser concepito
ma, avrei voluto esser figlio della terra,
di quell’universo bambino
che mi fu negato.

Senza coscienza
In un batter di ciglia
mi fu negata luce
all’alba di un maledetto dì.

Perché fermare il cuore
che solo chiede d’essere amato?
perché spegner amor e felicità non è reato?

Vile è la ragione
Che senza indugio sopprime
un’anima indifesa.

Muoverò i miei primi passi
Su nuvole di rose
in un cielo aperto
in acque cristalline.

In mezzo al guado lascerò
quel fluido ventre che mi accolse
e nel morir nascendo
l’ultimo respiro esalerò.

Melina Licata | Poesia pubblicata il 07/10/13 | 2983 letture| 11 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Melina LicataPrecedente di Melina Licata >>
 

Nota dell'autore:

«Non può e non deve essere negato il diritto alla vita, ad un essere che non ha mai chiesto di essere concepito, che potrebbe, solo se nato, essere felice...
No all'aborto!!! Poesia partecipante al Premio Scrivere Poesia 2013 dal Tema " La ricerca della felicità "Tra i diritti inalienabili dell’uomo: La tutela della vita, della libertà e la ricerca della felicità" Thomas Jefferson (1743- 1826) (Sociale)
»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.


11 commenti a questa poesia:
«Un tema delicato dove la vita viene sconfitta, ma le leggi degli uomini devono essere a largo spettro, far si che che ognuno sia in grado di accettare e agire con la propria coscenza... Uomini che vietano, donne che si ritrovano alla mercè di praticandi e la vita in gioco è doppia... Smuovere gli animi nell'edecazione fin da piccoli dove la maturazione porta a scelte consapevoli... La sofferenza in tutti i casi è sempre alta...»
Annamaria Gennaioli

«Sono per la vita, sempre!...Credo che uno stato civile debba aiutare le donne in difficoltà a tenere un bambino non ad abortire ma è pur vero che chi volesse praticare l'aborto lo farebbe in ogni caso illegalmente come si è fatto per anni...
Il tema è sicuramente scottante ed è stato trattato dall'autrice con grande sensibilità in una poesia che risulta inevitabilmente toccante.
Molto apprezzata.»
Cinzia Gargiulo

«Sempre per la vita! Nessun bimbo dovrebbe mai subire il tradimento di un atto d'amore, anche quando di amore non si tratta. Nel suo grembo, la vita l'avrebbe cullato, gli avrebbe restituito quel canto d'amore che gli era stato negato, per il quale era venuto al mondo, con o senza consenso... Donare non è mai un atto fine a se stesso, ma espressione di altruismo bene. Condivise note, versi magistrali per contenuto e forma. Complimenti!»
Gianna Occhipinti

«Versi per un bimbo mai nato, così si potrebbe intitolare questa meravigliosa ed umanissima poesia parafrasando il titolo di un grande successo letterario di una grandissima e mai dimenticata scrittrice italiana. Scrivere versi su un tema che divide, così delicato, così controverso e che ha lacerato la scienza e le coscienze in occasione di uno storico referendum non è facile, ma Melina, con la mestria e la sensibilità che le sono proprie, ci riesce e ci riesce alla grande. E credo che i suoi versi lascino il segno persino in chi non è proprio sicuro che il diritto alla vita sia un diritto assoluto già prima della nascita. Alla poesia riescono anche questi miracoli: unisce anche dove il diritto, l'etica, la religione dividono. Complimenti!»
Michelangelo La Rocca

«Penso che la vita deve avere la priorità su tutto però...non mi sento di giudicare le donne che lo hanno praticato. Ricorrere all'aborto non è una scelta facile, c'è molta sofferenza in questa scelta e la donna porterà dentro di se le ferite profonde di questo gesto. Ripeto che non si può mettere il dito sulla piaga e non possiamo sapere mai PERCHÈ una donna ha fatto questa scelta tormentata. Forse è rimasta troppo sola, forse non ha voluto mettere al mondo un figlio in condizioni precarie, forse anche per motivi di salute. Sono una voce fuori dal coro e penso che a queste "mamme mancate" bisogna fare pervenire tutta la nostra comprensione umana e sociale...»
Sara Acireale

«pienamente con il pensiero e la poesia magistralmente scritta per un tema che è sempre difficile affrontare... sopratutto oggi che ci si dimentica del diritto alla vita che un essere fin dalle sua iniziazioni cellulari ha in senso imprenscindibile e che viene tralasciato se non calpestato dal diritto primario di un essere adulto, ma poi cosa vogllia adulto è tutto da definire... La vita è una continua fase di crescita e di decrescita... noii pensiamo di essere adulti o di arrogare il diritto di vita o di morte di un altro essere?! Molto bella complimenti.»
Andrea D’Alfonso

   «dolorose scelte a volte molto sofferte, un tema scottante che la Poetessa ha saputo evocare con versi che emozionano alle lacrime. Mettersi dalla parte di chi chiede solo d'essere amato e nemmeno a chiesto di nascere... eppure "mi fu negata luce" Intensi versi...!»
emmalisa lucchini

«"E' vero, il perdere la vita, però, non impedisce di acquistarla... Perdono a chi la toglie, alla madre che si priva... Atti incoscienti... angeli nuovi sorgeranno, così...Liberi, nel vento..."»
valentinatortora

«troppo facile decidere il si oppure un no per chi non è ancora in grado di farlo, si ama solo se siamo in grado di amare ...non sono calzini sporchi da cambiare ...ma angeli da amare sulla terra .»
fausto di pasquale

«una poesia che ricalca una realtà che si registra con frequenza e che deve svegliare le coscienze per la sua profonda verità... stupendi versi»
Giovanni Monopoli

«tema scottante e attuale... una vita è vita...
versi dolcissimi ... un velo di profonda umanità...»
Rosita Bottigliero


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Melina Licata ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 29 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Battiti ritmati (09/07/11)

L'ultima poesia pubblicata:
 Anima mia (11/10/17)

Una proposta:
 Un sospiro d'amore (31/05/17)

La poesia più letta:
 Buongiorno Vita (07/04/12, 7099 letture)

  


Melina Licata

Melina Licata

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Melina Licata Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2017 Scrivere.info