Poesie scelte da Scrivere.info

La principessa

Alexis

Fiabe

Diafana,
eterea
e senza tempo.

Tu mi ricordi così,
bianca come una calla.

La mia anima immacolata
senza colori,
solo luce
e un velo di malinconia.

Così mi vuoi
limpida
e pura
come l’acqua di sorgente.

Indifesa
e bambina,
vulnerabile,
fragile,
come un bicchiere di cristallo.

Silenziosa
e timida,
devota
e adorante.

Un po’ geisha,
sottomessa
e instabile sui tacchi.

Snella,
bisognosa,
dalle mani fredde da riscaldare.

Un tocco lieve,
un sogno,
una piuma.

Senza trucco,
né maschera,
ingenua
e sensibile.

Insicura,
morbida,
liscia,
dalla pelle di pesca.

Pulita
e sterile,
priva di impurità.

Impaurita,
pudica,
sobria
ed innocente.

Incontaminata
e semplice,
una bolla di sapone.

Sempre più bella,
digiuna
e vuota.

Alta,
umile,
verginale
e innocua.

Un diamante,
una giostra.

La principessa
del regno
che non esiste.

Alexis | Poesia pubblicata il 21/09/13 | 1386 letture| 4 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di AlexisPrecedente di Alexis >>
 
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.


4 commenti a questa poesia:
«Davvero interessante... un uomo che domina, un amante che determina, stabilisce... mi chiedo... è questo il suo amore?, di che cosa è costituito? Despota, dittatore... schiavista? direi una lista crudele per una principessa... (me la darei a gambe levate)»


«inesistente inconsistente inesplorata invisibile ma eterna pura. una donna non donna. così da non avere scambio o contaminazione. un confronto muto senza implicazioni. una porcellana rara e preziosa sul comodino, da possedere senza desiderio
paura dell'umana condizione che coivolge e travolge, smuove emozioni e sentimenti. paura del contatto con il sé: chiunque tenti d'avere accanto a sé l'impalpabile, riufiuta se stesso prima di tutto
poesia che trasmette in vortice miriadi di riflessioni. questo per me...»
Angela Fragiacomo

   «Sciolta poetica in una fantasia viva. La persona viene privilegiata in questo verseggiare pur ricco di immagini.»
Francesco Rossi

«Un involucro insomma, senza anima, fatto per compiacere l'altro.
Uhmmm... e no, preferisco il ranocchio ad una principessa così.
A parte la battuta ironica... bella poesia, complimenti»
Gianna Occhipinti


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Alexis ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 10 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Senza aspettare che diventi giorno (19/01/11)

L'ultima poesia pubblicata:
 Punctum dolens (14/09/16)

Una proposta:
 La principessa (21/09/13)

La poesia più letta:
 Sestultima pari di maggio (07/06/11, 2658 letture)

  


Alexis

Alexis

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Alexis Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2018 Scrivere.info