Poesie scelte da Scrivere.info

L'Altra

Elena Poldan

Riflessioni

giace sotto massi di cemento
quella parte di me che aborro

ma a volte sibila nel vento
s'insinua ghignando
sotto i miei candidi veli

macchiandoli

ha una forma strana
questa voce che mi chiama
quando nessuno intende
ed io stessa non mi vedo

la tengo lontana
la ignoro
la censuro

la bramo

Elena Poldan | Poesia pubblicata il 19/03/13 | 2840 letture| 5 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Elena PoldanPrecedente di Elena Poldan >>
 
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.


5 commenti a questa poesia:
«C'è sempre ed in tutti una parte oscura che sentiamo e spesso ci tortura per il semplice motivo che non la vogliamo, ce ne vergogniamo o ci è di ostacolo a quello che vorremmo per la nostra vita. Però fa parte di noi, diventa anche superiore a noi e non possiamo ucciderla, allora occorre tirarla fuori e guardarla con occhi di sfida e vedere se è davvero capace di farci male, ancora... io sono sicuro che si ritira con la coda fra le gambe e si suiciderà da sola.
Versi dal senso quasi depressivo, ma con la penultima strofa che lasciano pensare alla "sfida" ed alla vittoria che poi consiste nell'assorbire e fare nostro ciò che credevamo un nemico. Stupenda poesia e versi come sempre espressivi e dettati dall'anima»
Azar Rudif

«Siamo fatti di bene e male, dobbiamo accettarci nella nostra binatura e perché no trarre gioia anche nel peccato»
Delinquente

«L'ombra, quell'alter- ego che ognuno di noi ha e che ognuno di noi sa
In eterno conflitto, ci respinge e ci attira al tempo stesso, a volte ce ne vergognamo, ma bisogna accettarla.
Versi d'effetto, molto ben scritti, condivido.»
Fiammetta Campione

   «le nostre zone oscure, a volte celate, a volte negate, ma sempre vive sotto la pelle... poesia profonda e meritatamente fra le foglie d'oro...»
Stefano Drakul Canepa

«Notevole poesia per espressività e forma, il conflitto che è in noi è voce intensa.»
Rita Stanzione


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Elena Poldan ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 41 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Prigione (28/07/06)

L'ultima poesia pubblicata:
 Solipsismo (21/05/17)

Una proposta:
 Il mio lago (03/01/17)

La poesia più letta:
 Clessidra (31/03/07, 5577 letture)

  


Elena Poldan

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha un blog…

Leggi il blog personale di questo autore!

Ha una biografia…

Elena Poldan Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2020 Scrivere.info