Poesie scelte da Scrivere.info

Senza fine

Manola Gini

Amicizia

Cullate le paure
abbandono
nel profondo
sentire unico
che porta lontano

ascoltando i rumori bui
degli spigoli cupi
dei silenzi nascosti
trasformando lacrime
su melodia senza fine
unendo l 'anima

annodata sul cuore.

Manola Gini | Poesia pubblicata il 30/09/12 | 2730 letture| 4 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Manola GiniPrecedente di Manola Gini >>
 

Nota dell'autore:

«Avrei voluto dire tanto in questo momento, ma non ci sono riuscita lo so.
Mi scoppia il cuore da quanto vorrei dire.
Festeggio cosi` la mia 200a, felice ringrazio.
Una dedica particolare a chi mi sa "ascoltare" volendomi bene.
»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

4 commenti a questa poesia:
«complimenti per la tua 200esima creatura, profonda e personale, intensa nel tuo voler dire ma non tutto, nessuno riesce a farlo, o almeno chi è troppo sensibile... complimenti, segnalo e conservo»
Emanuele Martina

«Cosa c'è di più bello
che festeggiare un compleanno stringendo l'amicizia al cuore,
sorrisi che splancano i portoni di mondi interiori
caldi abbracci in silenzi
dove gli occhi parlano e parlano e raccontano
neppure l'amore è in grado di elevarsi così tanto
e trasformare " gli spigoli bui " in corridoi ampi e soleggeggiati...»
Patrizia Ensoli

   «Spesso la paura si insinua sottile tra gli angoli nascosti dell'anima e soffoca e blocca le proprie azioni e reazioni, poi basta un sorriso, una parola giusta al moento giusto e le lacrime tristi si trasormano in meraviglia, lubrificano e purificano quell'anima legata e si comprende quanto sia facile e quanto sia utile sorridere. Un bel compleanno, duecento candeline spente insieme a chi sa credere che una vera amicizia può essere più gratificante e fantastica dell'amore.»
Enrico Baiocchi

«Il timore governa il genere umano. Il suo è il più vasto dei domini. Ti fa sbiancare come una candela. Ti spacca gli occhi in due. Non c'è nulla nel creato più abbondante del timore stesso, come forza modellatrice, è secondo solo alla natura stessa.
Attaccare o fuggire fanno parte dello scontro. Quello che non appartiene alla lotta è restare paralizzati dalla paura.
Modellati si procede nella vita, con una propria identità e gioia di essere...
Complimenti, versi dolcissimi e scorrevoli...»
Idalgo Visconti


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Manola Gini ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 29 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Tela (21/05/10)

L'ultima poesia pubblicata:
 Piovono foglie (14/09/17)

Una proposta:
 Un giorno qualunque (01/05/17)

La poesia più letta:
 I tuoi silenzi (19/11/10, 6290 letture)

  


Manola Gini

Manola Gini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Manola Gini Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2019 Scrivere.info