Poesie scelte da Scrivere.info

Il mio tutto

Mario Contini

Introspezione

Non conosco l’invidia
né il disprezzo per chi ha tutto,
ignoro chi deride compiaciuto
il mio niente apparente.

Eppure non sono miei
quei lamenti che invadono
il mio mondo,
quelle urla disumane
che mi svegliano la notte
di chi ha tanto e mai s’accontenta.

Io mi basto,
con i misteri che ho dentro,
con l’infinito dell’anima
e dell’amore, con il respiro,
che ad ogni secondo
m’allontana da quella luce
nel lungo tunnel del non ritorno.

Non conosco l’invidia,
né il disprezzo per chi dall’alto
del suo ego smisurato
m’urla che non sono niente,
che non ho nulla.

Oh se sapeste,
mie povere anime stolte,
il vostro nulla è il mio tutto!

Mario Contini | Poesia pubblicata il 15/09/12 | 2889 letture| 3 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Mario ContiniPrecedente di Mario Contini >>
 
 

Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.

3 commenti a questa poesia:
«Stupenda lirica, con concetti difficili da esporre in poesia che l'autore ha descritto in versi bellissimi... molto attuale... molto vera... molto condivisa... molto sentita... segnalo!»
Maria Luisa Bandiera

«Versi intimi, esposti in modo tale da stimolare il lettore ad un'attenta lettura che permetterà di carpirne il significato profondo.
La riflessione che è scaturita dalla loro lettura è che ciò che agli occhi altrui può apparire insignificante può essere di grande valenza per noi ed essere di una pienezza inimmaginabile, impossibile da raggiungere, da coloro che basano la loro vita sulla superficialità dell'essere.
Letta con apprezzamento, così l'ho sentita.»


   «Mario contini lancia un bellissimo segnale in versi. Posso solo aggiungere che quelli che guardano e giudicano dall'alto del loro egocentrismo sono sepolcri imbiancati. Versi di alto contenuto. Ottimo lo stile usato nel poetare.»
Francesco Rossi


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Mario Contini ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 14 poesie

La prima poesia pubblicata:
 In bilico (13/02/11)

L'ultima poesia pubblicata:
 Vertigini (28/04/13)

Una proposta:
 Il vento d'ottobre (13/09/12)

La poesia più letta:
 Né amici, né amanti (14/12/11, 7854 letture)

  


Mario Contini

Mario Contini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Mario Contini Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2020 Scrivere.info