Nuovi autori:

Archivio poesie:

Gli autori:

Poesie scelte da Scrivere.info

Il mio primo ricordo

Alberto De Matteis

Riflessioni

Ero solo un bambino
quando la guerra cessava.

Ed era stato per me
come un gioco
di notte in braccio a mia madre
correre al suon di sirene
e lampi di fuoco nel cielo
a ripararci sotto folte chiome d'ulivo
e pampini d'uva.

A casa...
un uomo vestito da soldato
mi abbracciava tremante...

Era mio padre
tornato
dal fronte.

Alberto De Matteis | Poesia pubblicata il 20/02/12 | 3523 letture| 13 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Alberto De MatteisPrecedente di Alberto De Matteis >>
 
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

13 commenti a questa poesia:
«Splendida poesia: in pochissimi, essenziali versi il poeta è riuscito non solo a far rivivere il suo primo ricordo, ma tutta una storia familiare, un'epoca, quella della seconda guerra mondiale, vista dagli occhi di un bambino quale era il poeta in quel periodo. E ne risulta un quadro vivido di notevole bellezza, incanto, capacità descrittiva e sensibilità!
Complimenti a questo delicato e vero poeta!»
carla vercelli

«Essenziale... Se ne legge il contrasto tra l'incoscienza fanciullesca e il tremore della morte sentita così vicino da non poterla dimenticare... del padre.
D'impatto... Bella!»
Clara Gismondi

«commoventi ed emozionanti versi dettati dalla sensibilità di chi ha vissuto forti e profonde esperienze. complimenti. molto bella e toccante»
Rosanna Peruzzi

«Bellissime e toccanti immagini in questi versi ben stesi. Molto bella la chiusa da evidenziare.»
Barba

«una pagina di storia reale ...nell'emozione di un periodo difficile e gramo il dolce abbraccio di una madre e di un padre... bellissima»
Antonella Dadone

«Poesia di grande levatura velata di malinconia... versi struggenti che mi hanno molto colpita...é di una bellezza infinita!»
Nadia Mazzocco

«Indelebili ricordi, colmi di nostalgia e tristezza, per un momento trascorso da bambino che riaffiora, nell'istante impensato, nell'adulta vita dell'autore. Metafore toccanti e calzanti che esprimono, poeticamente ed umanamente, ogni riflessione scaturita da un vissuto che ha lasciato traccie forti nell'anima. Una chiusa davvero sorprendente che rivela, in modo concreto, la fine della conclusione del poetico testo.»
Arcangelo Galante

   «In un attimo sono riaffiorati ricordi, quando in braccio ai nonni sentivo parlare di momenti vissuti - al suono delle sirene correvano in cantina facendo tre piani di corsa con la speranza di salvarsi dalle bombe - soltanto una volta il nonno malato, dovette restare da solo a letto con le bombe che fischiavano vicino e la paura di nonna ancora risuona negli orecchi. Commozione nel leggere questi versi lascia senza parole.»
Berta Biagini

«Bellissima ed emozionante.
Indelebile quell'immagine del padre\soldato che riabbraccia il figliuolo ...dopo aver respirato per chissà quanto tempo la POLVERE del fronte!
Veramente bella ecco come scolpire IL RICORDO!
Complimenti!»
Duilio Martino

«molto bella toccante e piena di sentimento... letta sentitamente...»
carla composto

«indelebili e dolci ricordi di una madre che proteggeva il suo bambino e l'abbraccio affettuoso del padre tornato dalla guerra, misti a paure che solo la guerra può provocare, stile scorrevole, espressioni espresse con maestria, lirica molto piaciuta ed apprezzata.»
Colomba

«Versi che ricordano un momento di vita doloroso come solo la guerra può esserlo ma allo stesso tempo c'è una dolce malinconia per quella Madre che proteggeva il figlio facendogli credere che tutto fosse un gioco (mi viene in mente il film "La vita è bella" di Benigni) e per l'abbraccio tremante del Padre tornato dal fronte.
Sono ricordi indelebili sublimati in poesia.»
Cinzia Gargiulo

«EMOZIONE IMPELLENTE fa colorire il mio cuore di gioia provocato da questo immenso sentire... SENTITA E MERAVIGLIOSA POESIA, coglie affetto e amore dal profondo... complimenti Autore»
Splendido Leotta Michele


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Alberto De Matteis ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 19 poesie

La prima poesia pubblicata:
 La preghiera (07/02/12)

L'ultima poesia pubblicata:
 Giugno (01/06/17)

Una proposta:
 Alla vecchiezza (13/02/17)

La poesia più letta:
 Amplesso d'amore (26/05/12, 5713 letture)

  


Alberto De Matteis

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Alberto De Matteis Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2017 Scrivere.info