Poesie scelte da Scrivere.info

Il bozzolo ostile dell’apatia

Sara Acireale

Impressioni

Osservo incuriosita
un via vai di persone.

Automi senz’anima sfilano
in un corteo senza senso.

Si toccano
si premono
si urtano
sospinti dal nulla...

Alzo la voce...
nessuno mi sente.
È un urlo disperato contro
il vuoto
per lenire lo stordimento
e andare oltre l’angoscia.

Siamo cellule,
numeri senza volto
legati alle braccia
del destino

È un assedio
che imprigiona il cuore
nel bozzolo ostile
dell’apatia.

Sara Acireale | Poesia pubblicata il 12/01/12 | 5291 letture| 15 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Sara AcirealePrecedente di Sara Acireale >>
 

Nota dell'autore:

«Il "bozzolo" dell’apatia ci fa dimenticare di essere persone pensanti e andiamo avanti a forza d’inerzia e appunto diventiamo "numeri", "cellule"...ma dobbiamo ribellarci a tutto questo, dobbiamo ritornare a essere PERSONE, a pensare, ragionare... avere delle idee.»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

15 commenti a questa poesia:
«Credo che l'APATIA, descritta poeticamente dall'autrice, appartenga alla maggior parte delle persone che, oggigiorno, proprio non comprendono il valore di ciò che fanno in quanto svolto in maniera meccanica e, spesso, priva di emozioni. Forse, assegnare un senso ad ogni avvenimento quotidiano, riflettendo sull'agire e sul pensare, potrebbe donare nuovi slanci e scopi esistenziali all'uomo frenetico, divenuto automa quasi in tutto. Versi semplici, interessanti e, al tempo stessp, introspettivi. Il saper descrivere le percezioni evidenzia una capacità di analisi e di sensibilità umana correlate dal mezzo della scrittura che veicola i pensieri e le sensazioni dell'anima, come ha saputo fare l'autrice. Una pubblicazione condivisa nel contenuto.»
Arcangelo Galante

«Lirica dalla tematica profonda ed incisiva,
la poetessa ci porta quasi per mano all'osservazione e
all'analisi ragionata di ciò che sovente imprigiona tutti noi,
persona pensante, prima di tutto. Elegante anche lo stile!»
Maria Rosa Cugudda

«Bello quel NULLA dal richiamo filosofico... a quale categoria appartiene il NULLA ...
bello pure quel grido che vuole stordire... svegliare quel NULLA che ci sospinge...
NULLA materiale o immateriale? Può l'immateriale agire su di noi?
Bella la dicotomia ...degna di riflessione speculativa ...della APATIA simbolo della stasi ...della noia... ed ancora di quel NULLA che noi apatici consapevoli noi inconsapevolmente sospinge...»
giuseppe gianpaolo casarini

«Un'apatia che si tramuta in reciproca indifferenza, in incapacità e inettitudine a vivere e condividere il senso comune di un destino e una prospettiva di cui siamo tutti partecipi e parte integrante ... considerazioni appassionate e intensamente espressive»
Giuseppe anfortas Guidolin

«Credo che tutto questo sia accentuato anche dal momento in cui viviamo – siamo diventati tutti delle macchine ed il pc in questo non aiuta di certo – anzi collabora a farci cadere nel baratro. Sentitissima.»
Berta Biagini

«L'apatia può essere definita il male del nostro secolo... terribile esserne oggetto ma ancor peggio per me è provare apatia...
Riflessione ben scritta e condivisa.»
Cinzia Gargiulo

«Sono d'accordo con l'Autrice, l'individualità non va mai persa, siamo esseri preziosi tutti, poiché unici e irripetibili. Purtroppo in quanto umani abbiamo le nostre debolezze e a volte ci si rifugia nel mucchio e si va avanti per inerzia come sospinti dal vento e non dalla propria volontà. Una bella riflessione»
Fiammetta Campione

«è la fretta di vivere che non ci fa gustare le piccole cose di una volta! ottima diapositiva di una osservatrice al balcone che analizza la scena con versi attenti e precisi. complimenti!»
maria cavallaro

   «L'attenta osservazione degli eventi, ai quali non si resta indifferenti, che conclude in una chiusa straordinaziamente bella. Apprezzatissima!»
Duilio Martino

«splendida la chiusa, sembra quasi uno sfogo, pieno di rabbia, in versi sempre coinvolgenti e affascinanti, complimenti, segnalo e conservo»
Emanuele Martina

«condivido questa profonda riflessione ben espressa in bei versi di poesia...»
Giacomo Scimonelli

«una profonda riflessione, l'apatia del non conoscersi dilaga non solo nelle vie ma negli stessi condomini, dove non ci si conosce nemmeno tra vicini di casa, ottima poesia, complimenti»
Citarei Loretta Margherita

«Intensa e profonda lirica! Indifferenti e apatici guardiamo la vita che scorre, incapaci di fare un solo gesto o anche di urlare. Una chiusa splendida!»
rosanna gazzaniga

«Avanzar nell’indifferenza…
Senza capire qual è il nostro cammino. È questo che ci succede spesso, adesso più che mai! accade così per mancanza di stimoli, di ideali… di valori.
A niente più si crede. Siamo come polvere al vento, come granelli di sabbia nel deserto di questa vita.
Eppure… basta un semplice gesto, alzare la mano e… IO ci sono, Io esisto e quindi… vivo!
Mai arrendersi… nemmeno quando tutto sembra perduto
come dice l'attore nel film... "lottare, lottare, lottare... fino a quando anche gli agnelli diverranno leoni!"
malinconicamente apprezzata.»
Saverio Chiti

«Profonda lirica, piaciuta particolarmente la chiusa. Condivisa e ben scritta, complimenti all'autrice»
elisabetta tegas


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Sara Acireale ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 19 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Tempesta (30/09/08)

L'ultima poesia pubblicata:
 L’universo ci farà sognare (09/01/18)

Una proposta:
 L’alba del domani (30/05/16)

La poesia più letta:
 Un amico è come il sole (09/07/09, 18804 letture)

  


Sara Acireale

Sara Acireale

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Sara Acireale Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2018 Scrivere.info