Poesie scelte da Scrivere.info

A stati fora

Michelangelo La Rocca

Dialettali

Ci pensu comu fussi
ancora ora
quannu a la stati
minni iva fora.
Me patri mi mannava
all’acqua sulu,
cu li varlira
accavaddru lu mulu.
Cu zarchi e patati,
cipuddri e pumadora,
sardi salati
e tanti cosi ancora,
me matri mi faciva
u cuddriruni
e di lu munnu
mi sintia patruni.
Quannu lu celu
si faciva scuru
tantu mi piaciva
stari sulu,
ascutari lu cantu
di li griddri
sutta lu celu
chinu di stiddri.
M’addrumisciva
all’aria aperta,
senza matarazzu
e mancu cuperta.
M’addrivigliava
cu l’ossa tutti rutti,
mbriacatu di lu iaru
di li frutti.
Cugliava ficu,
pira e racina:
na rappa nni mangiava
ogni matina!
Scutulava mennuli,
di nterra li cuglìa,
lu tempu passava
nni l’alligria!
Si stava propriu beni
la stati fora:
apposta mu ricordu
ancora ora!

La traduzione

L’estate in campagna.
Ci penso come fosse
ancora ora
quando d’estate
andavo in campagna.
Mio padre mi mandava
all’acqua da solo
con i barili
a cavallo sul mulo.
Con segale e patate,
cipolle e pomodori,
acciughe salate
e tante cose ancora,
mia madre preparava
la pizza
e del mondo
mi sentivo padrone.
Quando il cielo
si faceva buio
mi piaceva tanto
stare da solo,
ascoltare il canto
dei grilli
sotto il cielo
pieno di stelle.
M’addormentavo
all’aria aperta
senza materasso
e neanche coperta.
Mi svegliavo
con le ossa tutte rotte
ubriacato dal profumo
dei frutti.
Raccoglievo fichi, pere ed uva:
un grappolo ne mangiavo
ogni mattina!
Facevo cadere le mandorle,
e le raccoglievo da terra,
il tempo passava
in allegria.
Si stava proprio bene
d’estate in campagna:
per questo me lo ricordo
ancora ora!

Michelangelo La Rocca | Poesia pubblicata il 25/11/11 | 3361 letture| 3 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Michelangelo La RoccaPrecedente di Michelangelo La Rocca >>
 
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

3 commenti a questa poesia:
«Ricordi che profumano di antico, che sanno di un tempo passato, quando in estate si lasciava il paese per rigenerarsi respirando aria di campagna. E' un rievocare, con questi versi, immagini che sanno ancora di felicità, spensieratezza ma anche di piacevole avventura con quel contatto diretto con la bellezza che la natura offre. A condire questa lirica è il sentire di emozioni vissute dal poeta che ben riesce a trasmettere al lettore con un movimento di immagini, ricche, ben dettagliate. Ho rivissuto le mie estati di tanto tempo fa. Complimenti, è superlativa!»
Angela Schembri

«Il Poeta ricorda con nostalgia l'estate di tanti anni fa trascorsa nella campagna di Sicilia. È acuta e profonda la sua nostalgia per un periodo felice che non ritornerà mai più. Ricorda quando il padre lo mandava da solo a riempire l'acqua, si metteva a cavallo di un mulo e andava a riempire barili d'acqua. Si addormentava all'aria aperta, sulla nuda terra, sotto un cielo stellato. Si svegliava con le ossa indonlezite ma felice per il canto dei grilli e l'odore della frutta. Una lirica bella e nostalgica con immagini evocative di un tempo felice che non ritornerà mai più.»
Sara Acireale

   «Lirica poetica scritta magistralmente nell'era di un'estate passata all'ombra di un'infanzia che ancora dondola sulle righe della memoria. Letta e piaciuta moltissimo. Complimenti»



Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Michelangelo La Rocca ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 24 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Il salice piangente (19/10/11)

L'ultima poesia pubblicata:
 Il tormento dell’anima (22/09/18)

Una proposta:
 Malinconie d’autunno (24/09/17)

La poesia più letta:
 U viddanu (14/12/11, 4834 letture)

  


Michelangelo La Rocca

Michelangelo La Rocca

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Michelangelo La Rocca Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2019 Scrivere.info