Poesie scelte da Scrivere.info

Il pianista del cuore

Giulia Gabbia

Amore

E la musica va,
sulle magiche note .

In percorsi disegnati,
da raggi di luce viola,
che dalla finestra
accendono il profilo
di una donna
senza storia.

Quel suo essere
quasi invisibile,
assente

mentre il suo corpo
si muove ritmicamente.

Fra le pieghe della musica,
i suoni si accendono,
le dita si muovono
sui tasti sospesi
fra le ottave magiche.

Pigiano
senza guardare,
oltre la soglia
del domani.

Le note librano...
e la musica va.

Giulia Gabbia | Poesia pubblicata il 30/03/11 | 5898 letture| 10 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Giulia GabbiaPrecedente di Giulia Gabbia >>
 
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.


10 commenti a questa poesia:
«Versi magici, melodici, eleganti. Complimenti all'autrice»
elisabetta tegas

«versi eleganti ...magica poesia di una giovane poetessa, che sa toccare i cuori...»
carla composto

«La strada della musica segue i percorsi dell'anima. Nostalgia e vento di malinconia intrecciano le note sullo spartito intenso e armonico del cuore. Versi che incantano.»
Violeta C

«e con la musica vanno anche questi versi meravigliosi... complimenti, bellissima»
Emanuele Martina

«Un'onda magica di note e amore, versi che scivolano nel cuore... melodia stupenda!»
Grazia Bianco

   «Il pianista del cuore sa suonare ogni brano melodioso perché la vita stessa parla attraverso le sue note. Un testo piaciuto per davvero molto per la stesura e il suo contenuto. Complimenti sinceri per la pubblicazione.»


«ho scoperto versi fantastici. Il piano che accompagna le parole è perfettamente adeguato ai versi e descrive un'ansia repressa che fa di te una donna stupenda. E poi il piano, il piano, mi ricorda quel mio primo amore lontano che accompagnava le giornate della corte dolce e delicata d'altri tempi che oggi è solo una corte volgare nelle nuove generazioni (ma forse alcuni giovani che credono nell'amore applicano ancora, ma ne vedo pochi).»


«E ti domandi quali siano i pensieri di quella donna della quale si notano solo le mani ed il movimento del corpo, persi dietro le note di una musica che evoca chissà quali ricordi o forse nessun pensiero se non la bellezza di un istante, il qui e ora, la luce e le note. profondamente affascinante ed evocativa, intriga e sorprende»
Annamaria Barone

«Una lirica che sa di magia... che sa di mistero. Mi è piaciuto l'accostamento tra la musica di un pianoforte e il vento dell'amore. Ho letto con grande interesse questi versi belli e originali.»
Sara Acireale

«ha un che di misterioso e suggestivo questa bella poesia che s'inarca tra le note cercando come un vento l'amore... piaciutissima»
Midesa


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Giulia Gabbia ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 10 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Carezza d'autunno (14/03/11)

L'ultima poesia pubblicata:
 Il volo poco esperto (29/06/15)

Una proposta:
 Con le ali al vento (16/06/12)

La poesia più letta:
 L'anima del violino (14/03/11, 10146 letture)

  


Giulia Gabbia

Giulia Gabbia

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Giulia Gabbia Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2020 Scrivere.info