Poesie scelte da Scrivere.info

Paesaggio blu

alias Marina Pacifici

Amore

Ora
che come cometa fuggente
dal mio cielo sei dileguato Tu.

Ora
che ti ritrovo
nel bianco primaverile germoglio di bambù.

Ora
che nel panorama sconfinato della mia tristezza
come in una tela di Matisse
indelebile macchia d'amore
campeggi Tu.

Ora
che nel malinconico bacio d'una stella solitaria
mi sorridi da lassù.

Nell'amara fragranza
del nontiscordardime
rivedo il tuo sguardo d'orientale giada

nel singulto emozionato dell'aurora
ancora insieme io e Te
per mano
sulla candida strada.

Nell'abbraccio nostalgico
dell'illusione
restami accanto,

non lasciarmi più.

alias Marina Pacifici | Poesia pubblicata il 13/02/11 | 2722 letture| 2 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di alias Marina PacificiPrecedente di alias Marina Pacifici >>
 
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

2 commenti a questa poesia:
«Acuto il dolore del rimpianto in questa bella poesia di Micol Finzi, una sofferenza sincera ed incancellbile per una persona che essa, purtroppo, potrà d'ora in poi amare solo "nell'abbraccio nostalgico / dell'illusione".
Versi struggenti e, direi disperati, se lo sconforto non fosse almeno in parte consolato da quel pensiero di avere sempre idealmente accanto la persona scomparsa, che proteggerà la dolorante poetessa restandole vicina nel corso della vita che essa ancora ha il dovere di compiere pur nella sua pensata solitudine.
Il tempo sarà medicina, e il ricordo della persona amata assumerà a poco a poco aspetti meno dolorosi e la sua memoria sarà forza incentivante a proseguire il corso vitale con una raggiunta e meritata serenità.»
Lorenzo Crocetti

   «Al magistrale commento di Lorenzo a questa bella poesia, vorrei soltanto aggiungere che le rime in "u", per la forma scritta della vocale, simile ad un secchio, sembrano voler indicare che la poetessa s'è dotata di un profondo raccoglitore, nel quale confluiscono, senza timore di poter scappare, tutti, anche i più piccoli, ricordi della persona amata.»
Antonio Terracciano


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
alias Marina Pacifici ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 17 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Sussurra al mio cuore (11/01/11)

L'ultima poesia pubblicata:
 Il sapore segreto della nostalgia (10/10/17)

Una proposta:
 Solitudini (10/03/17)

La poesia più letta:
 Eccoti (30/01/11, 4352 letture)

  


alias Marina Pacifici

alias Marina Pacifici

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

alias Marina Pacifici Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2017 Scrivere.info