Poesie scelte da Scrivere.info

La mia Italia del 2 giugno 2010

Giuseppe Monteleone

La mia Italia sbaglia i congiuntivi
se avrei un lavoro potessi sposarmi
mettere su famiglia fare dei figli
accattare una casa con il mutuo.

La mia Italia sbaglia gli ausiliari
io lo ricordo ho andato in Germania
per lavorare in una falegnameria
lassù al freddo nei pressi di Stoccarda.

La mia Italia parla ancora in dialetto
pei figghj mei nun ce sta u' travajju
u' futuru è nu pochu assai scuru scuru
bisogna avere molta fiducia nel governo.

La mia Italia ha comprato il decoder
vuole passare molte ore della sua giornata
davanti alla televisione vuole SKY
le partite sulla piattaforma Mediaset

La mia Italia non vuole pagare le tasse
la mia Italia ha esposto la bandiera
il tricolore sui balconi sulle finestre
la mia Italia non sa chi è Garibaldi.

La mia Italia non sa che oggi la Monarchia
compromessa con la guerra e le leggi razziali
ha perso il referendum sulla forma di Stato
il re si n'è fujuto dall'Italia.

Le donne della mia Italia hanno votato
per la prima e significativa svolta
la mia Italia è un'Italia democratica.

Giuseppe Monteleone | Poesia pubblicata il 02/06/10 | 3488 letture| 4 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Giuseppe MonteleonePrecedente di Giuseppe Monteleone >>
 

Nota dell'autore:

«Italia... Europa... Mondo... forse non basta essere solo italiani... ma sarebbe un buon inizio...»

 

Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.


4 commenti a questa poesia:
«si, vero, e potremmo aggiungere tanto altro,
la mia Italia che non legge
non un libro ma nemmeno il giornale
che tristezza, mi è piaciuta la tua poesia, e ovviamente la canzone»


«Meravigliosi versi, che esprimono varie sfumature dell'esser italiani e che getta un occhio alla globalizzazione. Mondo in cui i veri passi efficaci per uno sviluppo sostenibile, sembrano di un'altra galassia. Confini sempe più labili, perché gli uomini appartengono alla terra e senza alcuna distinzione. Lirica molto sentita e totalmente "volebbi" condividerla all'insegna della localizzazione delocalizzata. Piaciutissima!»
Raggioluminoso

   «Poesia molto significativa, suggestiva e bella!
ottima anche la scelta del video!»
Sergio Melchiorre

«Che bella! Io abito a Stoccarda! Capisco bene quello che scrivi, in tutti i sensi... piaciuta tantissimo!»
Barbara Golini


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Giuseppe Monteleone ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 35 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Fili d'amore (10/09/09)

L'ultima poesia pubblicata:
 Uricemia amorosa (26/03/14)

Una proposta:
 Sulle scale di via Roma a Vinci (28/09/09)

La poesia più letta:
 La rosa più bella del mondo (13/02/10, 11124 letture)

  


Giuseppe Monteleone

Giuseppe Monteleone

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Giuseppe Monteleone Leggi la biografia di questo autore!

Ha pubblicato…

San Valentino 2010
Autori Vari
Poesie d'amore per San Valentino
Pagine: 110 - Anno: 2010
ISBN:


Festa delle Donne 2010
Autori Vari
Poesie per la Festa delle Donne. Il lato femminile della poesia
Pagine: 107 - Anno: 2010
ISBN:




Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2020 Scrivere.info