Poesie scelte da Scrivere.info

Sarabanda

Kiaraluna

Festivita'

Sarà euforia
sarabanda di colori
goliardia
festa di piazza
spensieratezza ed allegria
che in strada impazza,
danza del cuore
voglia di celar dolori
dietro incantate maschere
preziose
in povertà e ricchezza
pregiate trine, lussureggianti pizzi
e ghirigori
oppure d'umile diafana lucentezza
di cartone,
d'effimera smemoratezza
che indora d'apparire
lazzi e frizzi
ricamandone tristezza
di follia

Kiaraluna | Poesia pubblicata il 11/02/10 | 3647 letture| 24 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di KiaralunaPrecedente di Kiaraluna >>
 

Nota dell'autore:

«Folle allegoria d'allegria... maschere, seconda pelle della malinconia.»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

24 commenti a questa poesia:
«Pregevolissimi versi che descrivono la doppia faccia del carnevale: allegria sfrenata e spensieratezza... che ben presto si trasformano in smarrimento e profonda tristezza dell'anima. Poesia di grande forza espressiva e raffinatezza che induce a riflettere sull'effimerità dell'apparenza. Letta con grande coinvolgimento ed immensamente apprezzata!»
Carla M Casula

«Le maschere coprono i volti per celarne espressioni di affanno, di tristezza o solo di malinconia. Le maschere presidiano un'intimità che non sempre si è disponibili a condividere con gli altri. Versi magnifici di soave eleganza.»
Francesco Fabris Manini

«il carnevale... quante lacrime nasconde sotto le maschere sotto la pioggia colorata dei milioni di coriandoli?... molto piaciuta, !»
Chiaraluna FiorellaGiovannelli

«Nella mia Venezia il carnevale un rito e un business spaventosamente importante... e quanti attendono un anno intero per vivere pochi giorni di gloria con la maschera più ricca, più ammirata, più fotografata... e poi si ritorna alla vita di tutti i giorni... fino all'anno prossimo... Una gran verità la tua... poesia molto bella e molto piaciuta.»
Pino Tota

«il carnevale e le sue maschere, tutto stupendo e meraviglioso la parte esteriore non fa una piega, ma sotto quelle maschere cosa si cela?
la tristezza, la solitudine amori persi e malinconia
si sotto queste maschere ci sono dei risvolti che tu con il tuo acume ci hai svelato
brava complimenti»
Moreno il Duca

«Dietro a quelle maschere oltre al dolore si può nascondere la voglia di far del male anche fisicamente e forse qualcuno non aspetta che l'occasione propizia – ho conosciuto una persona che proprio in questo periodo è rimasta infettata da una ragazzata e credo che sia rimasta impunita. Mah!.»
Berta Biagini

«Già! Una maschera d'allegria non risana i nostri dolori, le nostre solitudini ma viviamo, almeno per una volta, il carnevale per quello che è: "il prevaler della carne sullo spirito" e buttiamo all'aria tutti i divieti e le amarezze, dietro ad una maschera ogni liceità è concessa!»
Carlo Fracassi

«Se la maschera bastasse a togliere tutte le amarezze che ci portiamo dentro, come vorrei che carnevale venisse più spesso, ma nemmeno le masche a volta riescono a cancellare i tristi volti che si nascondono dietro falze allegrie... Carnevale dei bambini, dove ogni scherzo vale..., non vedi Kiaraluna che dietro ci sono occhi che parlano, loro non inganano... bellissima come sempre questa tua lirica... ti leggo sempre con grande attenzione e piacere... Hia ragione, la maschera è la seconda pelle della malinconia... stupenda»


«già il carnevale effimera allegria che maschera malinconia in versi profondi
condivisi, ma ricamati di leggiadria inchini POETESSA alla tua maestria
poesia splendida»


«Dio quanta delicatezza in questi fantastici versi... poesia che apprezzo infinitamente, e che conserverò... Un abbraccio.»
Simone Bello

«Potesse la malinconia sparire indossando quella maschera...!
Forse servirà a nascondere qualche lacrima, tersa da fuggevoli momenti di contagiosa allegria...
Scritta con l'immancabile eleganza tua!»
Antonella Scamarda

«Il voler a tutti costi divertirsi in questo Carnevale che impazza, è un modo per esorcizzare la malinconia e di chi è tanto triste per certuni la vita...
Molto apprezzata!»
Doraforino

   «Il voler a tutti costi divertirsi in questo Carnevale che impazza, è un modo per esorcizzare la malinconia e di chi è tanto triste per certuni la vita...
Molto apprezzata!»
Doraforino

«Un giorno in cui poter conservare l'illusione che tutto non sia come in realtà appare... versi raffinati di grande intensità!Splendida!»
Antonella Bonaffini

«il carnevale: una pia illusione dell'anima, una fuga da una realtà scomoda che ci ostiniamo a non affrontare in modo serio, limitandoci a cambiare la maschera di circostanza. Messaggio recepito e condiviso da parte mia.»
Carlo Barretta

«Versi malinconici d'un carnevale che fra le sue pieghe nasconde tristezza
e stati d'animo ombrosi.
Come semper questa autrice dona pregio alla lirica con ricercato lessico e
ottima musicalità
Molto, molto piaciuta la lirica»
Silvia De Angelis

«Belle immagini sulla festa del carnevale. Poesia che ti trascina al suo interno tracciando anche un percorso del pensiero che non sempre è fatto di sorrisi. Bellissima lirica»
Giorgio Lavino

«Bella poesia, a tratti triste, bello lo stile, emozioni intense. Brava la poetessa. Applausi!»
Vivì

«A volte la festa è follia e ne cerchiamo i segni, la indossiamo per non sentire le nostre tristezze ma, come dici, è ancora più evidente la seconda pelle della malinconia, quando il nostro sentire diventa più forte e prepotente. Bella poesia, che sento molto dentro.»
Clara Gismondi

«Versi che sono come preziosi ricami su seta... Davvero incantevole questo rappresentare il carnevale. Fiocco!»


«Il Carnevale, festa di origine pagana, (vedi i Baccanali) non mi è mai piaciuto o meglio mi è piaciuto fino all'età di sei anni poi quando ho scoperto che troppe persone non aspettano il carnevale per mascherarsi non ho apprezzato alcuna forma di travestimento! Trovo orribili le feste che ti impongono di divertirti per forza! Bellissima la tua poesia, come sempre!»


«Poesia che coglie in pieno i vari aspetti del carnevale partendo dall'apparenza, quella della goliardia, delle trine pregiate e delle maschere, nell'euforia effimera che rende tutto all'apparenza bello e allegro, ma che allo stesso tempo può essere un "umile diafana lucentezza di cartone" che nasconde la tristezza... Versi molto scorrevoli, condivisa in tutto e per tutto»
Rossella Gallucci

«E' proprio vero, spesso dietro maschere ci sono dolori nascosti, sguardi accigliati, malinconie di amori e di vuoti. Brava Kiara, dipingi di immenso e di emozioni le parole che ogni volta trascrivi nelle tue liriche. I ricordi stanno dentro noi, felici e malinconici, tutto passerà prima o poi. Ti auguro serenità nel cuore, te lo meriti»
Daniela Pacelli

«"semel in anno licet insanire" recitava un vecchio detto latino, ebbene nel carnevale si rifugia dietro ad una maschera ciò che nella vita purtroppo spesso non riusciamo ad esternare... molto bella»
Rasimaco


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Kiaraluna ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 241 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Alla Fine Del Sentiero (14/03/09)

L'ultima poesia pubblicata:
 Il fetore dei giardini floridi dell'Ego (21/06/13)

Una proposta:
 Il Rumore Dell'Indifferenza (23/03/09)

La poesia più letta:
 Miele e zucchero di fate (06/07/09, 11991 letture)

  


Kiaraluna

Kiaraluna

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha un blog…

Leggi il blog personale di questo autore!

Ha una biografia…

Kiaraluna Leggi la biografia di questo autore!

Ha pubblicato…

Addio Alda
Autori Vari
Poesie per Alda Merini
Pagine: 92 - Anno: 2010
ISBN:


Foto di gruppo con poesia
Autori Vari
Un ritratto degli autori del sito attraverso le loro poesie
Pagine: 200 - Anno: 2009
ISBN: 978-88-6096-494-6


Festa delle Donne 2010
Autori Vari
Poesie per la Festa delle Donne. Il lato femminile della poesia
Pagine: 107 - Anno: 2010
ISBN:


Cristalli nel vento
Autrici del sito Scrivere
Una raccolta di poesie è talvolta cosa stucchevole se non sorretta da un’idea che dia coerenza a un “canovaccio”, una sorta di filo di Arianna che conduca il lettore alla scoperta di un significato d’assieme. In verità un’idea in questa pubblicazione c’è ed è “forte”: sedici poetesse, dotate di spiccato lirismo e felicemente ispirate, cantano la vita attraverso le sfaccettature di uno smeriglio di cristallo. Cristalli nel vento, è l’opportuno titolo dell’opera, e son davvero puri petali di cristallo queste liriche, petali da strappare uno per uno.
Pagine: 182 - Anno: 2010
ISBN: 978-88-95160-26-9


Anime in versi
Autori Vari
Antologia degli autori del sito Scrivere
Pagine: 132 - Anno: 2012
ISBN: 9781471686061




Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2018 Scrivere.info