Poesie scelte da Scrivere.info

Suonne perdute

Ela Gentile

Dialettali

Che strazio, che pena, 'stu core è malato!
Vurria ca fosse allero almeno pe' na vota,
ca fosse felice e spensierato e nun chiagnesse
e nziem' 'a n'atu core se sanasse.
Quanta lacreme stanno int' 'a stu core,
quanta suspire e quanta penziere triste...
penzanno sulo e sempe 'a stessa cosa.
Ma pecché adda essere accussì?
Pecché 'sti lacreme? Pecché 'sti notte?
Pecché 'sta tenaglia ca m'astregne,
me tira, m' 'ammolla e nun me fa campà?
Vurria durmì pe' nun me scetà cchiù,
vurria puterme sunnà tanti cose belle...
sincerità, ammore e comprensione,
na vita sana e onesta, semplice e felice.
Nu juorno sano, na notte sana,
tu nun me lasse maie, staie sempe ccà,
staie dint' 'o core, dint' 'e penziere mie,
dint' 'a ll'uocchie, dint' 'e mane, attuorno a me.
Damme nu poco 'e bene, nu poco sulamente
e me farraje cuntenta e felice, e te prumetto
ca tutt' 'o core mio e tutta me stessa...
farann' 'a gara pe' te ripagà.

Sonni perduti

Che strazio, che pena, questo cuore è malato!
Vorrei che fosse allegro almeno per una volta,
che fosse felice e spensierato e non piangesse
ed insieme ad un altro cuore guarisse.
Quante lacrime stanno in questo cuore,
quanti sospiri e quanti pensieri tristi...
pensando solo e sempre la stessa cosa.
Ma perché deve essere così?.
Perché queste lacrime? Perché queste notti?
Perché questa tenaglia... che mi stringe,
mi tira, mi allenta e non mi fa vivere?.
Vorrei dormire e non svegliarmi più,
vorrei poter sognare tante cose belle...
sincerità, amore e comprensione,
una vita sana e onesta, semplice e felice.
Un giorno intero, una notte intera,
tu non mi lasci mai, stai sempre qui,
sei dentro il cuore, nei pensieri miei,
negli occhi, nelle mani, intorno a me.
Dammi un po' di bene, un poco solamente
e mi farai contenta e felice, e ti prometto
che tutto il mio cuore e tutta me stessa...
faranno a gara per ripagarti.

Ela Gentile | Poesia pubblicata il 10/02/10 | 1520 letture| 3 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Ela GentilePrecedente di Ela Gentile >>
 
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

3 commenti a questa poesia:
«una bella poesia d'amore, quasi una preghiera un richiamo per l'amore
brava ela complimenti»
Moreno il Duca

«Bellissima questa poesia, davvero una preghiera per accontentarsi anche di briciole d'amore. Brava la poetessa, non solo per averla in versi in dialetto, ma anche per la traduzione, che ha reso benissimo il messaggio che voleva dare. Poesia da scorrevole, intensa ricca d'emozione. Brava la poetessa!»
Vivì

   «una dolcissima preghiera d' amore di un cuore "malato" pronto ad offrire tutto se stesso senza chiedere nulla se non serenità e comprensione . molto bella»
Claudio Giussani


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Ela Gentile ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 61 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Stringi tra le mani il mio cuore (18/12/09)

L'ultima poesia pubblicata:
 Vibra il cuore (15/03/17)

Una proposta:
 Tu, sempre tu (03/02/16)

La poesia più letta:
 Buongiorno amore mio (04/09/10, 35030 letture)

  


Ela Gentile

Ela Gentile

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Ela Gentile Leggi la biografia di questo autore!

Ha pubblicato…

San Valentino 2010
Autori Vari
Poesie d'amore per San Valentino
Pagine: 110 - Anno: 2010
ISBN:




Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2018 Scrivere.info