Poesie scelte da Scrivere.info

Come Dio?

Azar Rudif

Spirituali

Viaggiare su un'idea lontana,
portato da veloci pensieri.
Senza tempo,
insensibile allo spazio.
Fin là come fulmini.
Senza insignificanti inutili regole umane.

Al di sopra di loro,
minaccioso come da cascata
al fondo del fiume.
E conoscere il misero loro destino
e capire l'inutilità di svelarlo.
Queste entità ormai alla fine
di una storia rimasta nota a loro solo.

Restare al di sopra dell'umanità,
attendere di vedere la loro fine?
E dopo di loro ricreare tutto dalla Luce,
dal respiro divino che pervade il Tutto?

Per ora resto al disopra,
ove inspiro l'immensità dell'infinito
come Dio.

Azar Rudif | Poesia pubblicata il 14/11/09 | 3425 letture| 5 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Azar RudifPrecedente di Azar Rudif >>
 

Nota dell'autore:

«Erano tempi in cui non si andava d'accordo con niente e nessuno.
Ma i tempi non cambiano mai di molto e la storia, spesso, si ripete
»

 

Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.


5 commenti a questa poesia:
«Versi bellissimi, che rivelano un animo attento e sensibile.
Capace, soprattutto, di riflessioni profondissime, sapendo scavare in fondo alle cose.
Apprezzatissima e condivisa, anche nella nota.»
Anna Maria Scamarda

«i tuoi versi sono molto severi e esprimono un tuo pensiero che è profondamente rispettato... capisco che di fronte ai mali del mondo sia difficile rimanere saldi al concetto di Dio... ma la fede non si può spiegare e l'idea che noi non siamo tutto e al di sopra di tutto è qualcosa che non si può spiegare e nemmeno imporre... ma io sai... combatto ancora tra Dio sì e Dio no... e spesso prevale il primo pensiero...»
Barbara Golini

«apprezzo molto questi versi che sembrano a prima vista leggeri, ma andando a fondo e rileggendoli soffermandosi su ogni punto rilevo tutta la profondità del dire e quanto vero sia e quanto soprattutto io condivida questi punti di vista... molto bella!»
Rasimaco

   «Forte nell'impatto del vide... forte nel messaggio...
Sembra così reale la tua chiusa... per come sei riuscito a farcmi immergere nei tuoi versi...
Una realtà che non si lascerà mai modellare...»
Antonio Biancolillo

«Io per ora resto al di fuori, troppo guazzabuglio dentro!»
Carlo Fracassi


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Azar Rudif ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 23 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Il Poeta (18/03/09)

L'ultima poesia pubblicata:
 Cosa rimane (18/06/15)

Una proposta:
 Tra i sentieri celati (09/05/15)

La poesia più letta:
 La Gotica Silente (29/04/09, 4709 letture)

  


Azar Rudif

Azar Rudif

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Azar Rudif Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2020 Scrivere.info